Corte dei Conti: 12 giudici si dimettono prima del taglio dello stipendio
ANSA/LUCA ZENNARO
Corte dei Conti: 12 giudici si dimettono prima del taglio dello stipendio
News

Corte dei Conti: 12 giudici si dimettono prima del taglio dello stipendio

Panorama, nel numero in edicola dal 24 aprile, racconta come alcuni magistrati stiano reagendo ai tagli annunciati da Renzi - L'opinione

Il 18 aprile il Consiglio dei ministri ha abbassato il tetto degli stipendi dei dirigenti pubblici, compresi i magistrati, da 311 mila a 240 mila euro lordi l’anno. Ma sono bastate le anticipazioni di stampa per convincere 12 giudici della Corte dei conti, tutti presidenti di sezione, a presentare le dimissioni nei giorni immediatamente precedenti. Lo scrive il settimanale Panorama nel numero in edicola da domani, giovedì 24 aprile.

Con le dimissioni, i giudici contabili evitano di subire immediati tagli retributivi e, in futuro, di avere una pensione più bassa. A Panorama non risultano «fughe» dai Tar o dal Consiglio di Stato, mentre in Cassazione nelle scorse settimane si sarebbero dimesse un paio di toghe, ma a quanto pare forse per altri motivi.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti