locatelli juventus cifre affare sassuolo
Ansa
locatelli juventus cifre affare sassuolo
Calciomercato

Locatelli, così Allegri può costruire la sua Juventus

Il centrocampista rivelazione di Euro 2020 preso dai bianconeri dopo una lunga trattativa. Come giocherà e perché il suo acquisto è un tassello fondamentale del nuovo ciclo

Ci ha messo due mesi, ma alla fine la Juventus ha trovato la chiave per regalare a Massimiliano Allegri il centrocampista che serviva per costruire il nuovo progetto tattico: Manuel Locatelli. Non è stato semplice. Il Sassuolo è bottega cara e difficilmente si accontenta di formule poco gradite e l'Europeo del numero 5 azzurro ne aveva fatto crescere in maniera esponenziale le quotazioni, tanto da spedirlo dritto nel libro dei sogni dell'Arsenal e di qualche altra big del Vecchio Continente.

Prestito biennale gratuito con obbligo di riscatto condizionato alla conquista del primo punto della Juventus nel girone di ritorno della stagione 2022-2023 (quindi di fatto obbligo diretto), valutazione 35 milioni di euro: la formuletta magica cha ha chiuso il testa a testa tra Cherubini e Carnevali e che ora consente ad Allegri di dare concretezza alle sue idee, segnando una discontinuità rispetto alle Juventus di Sarri e Pirlo. Se c'era un reparto che necessitava interventi, questo era la mediana. Caio Jorge a parte, i bianconeri sono intervenuti proprio lì andando a pescare uno dei giovani italiani di maggior appeal, come tradizione per il club che raramente ha abbandonato la linea del gruppo forte made in Italy.

Perché Locatelli è così importante? Perché copre un buco nella rosa e potrà essere impegnato sia nel 4-3-3 che nel 4-2-3-1 o in altre varianti di una formula che preveda in attacco la coesistenza di un paio di punte e di uno o due esterni di grande corsa e qualità. Nulla di dissimile a quanto visto nell'Europeo per mano di Mancini in nazionale, quando l'infortunio di Verratti ha regalato la titolarità nel girone eliminatorio al fianco di Jorginho e Barella. Nella Juventus potrà essere impiegato in mezzo lasciando a Rabiot, Bentancurt, McKennie il compito di agire da mezzali oppure - qualora davvero il finale di mercato riconsegnasse anche il bosniaco Pjanic - spostandosi a lato di qualche metro esattamente come con la maglia dell'Italia.

Non è un mistero che sia Sarri che Pirlo abbiano pagato caramente la mancanza di un centrocampista di qualità. Allegri di fatto aveva chiesto con forza solo lui o qualcuno che ne ricordasse le caratteristiche: è stato accontentato. Locatelli da settimane aveva chiuso a qualsiasi altra ipotesi di trasferimento che non fossero i bianconeri e l'attesa ha pagato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti