Bossi sfida Maroni: Un illuso chi mi vuol sfrattare da via Bellerio
Bossi sfida Maroni: Un illuso chi mi vuol sfrattare da via Bellerio
News

Bossi sfida Maroni: Un illuso chi mi vuol sfrattare da via Bellerio

Il fondatore del Carroccio rivela i suoi piani per mettere all'angolo chi lo vuole espellere e spiega sornione: "La mia abitazione è nella sede della Lega: l'Imu lo pago sulla seconda casa di Gemonio"

Torna a Montecitorio Umberto Bossi a poche ore dalla richiesta choc della sua espulsione dalla Lega, proposta domenica scorsa dall’emiliano Fabio Rainieri. Bossi prima fa spallucce a chi gli chiede che ne pensa, poi risponde con una sorta di pernacchia. E a Panorama.it dice: “Io sono uno che resiste, nella vita non ho paura, anzi di paure ne ho poche...”.

“Capo” (come ama essere chiamato il presidente fondatore della Lega Nord ndr), ha visto che Marco Reguzzoni a Panorama.it ha detto che sarebbe come cacciare dalla Chiesa Gesù Cristo?
 Eh sì... (ride di gusto il Senatùr in segno di approvazione. Poi lo incrocia Rosi Bindi all’ingresso dell’aula e gli dice: Ciao, Umberto sembra che le stiate combinando quasi quante noi del Pd.  Ride e allarga le braccia....). Un cronista gli mostra una lettera interna del segretario federale Roberto Maroni che invita tutti a farla finita con “le menate e le interviste” e conclude che “la Lega è immortale anche senza Bossi e Maroni".

Il Senatùr è sarcastico: “Con Maroni è immortale di certo” (e ride ancora ndr).

Ha sentito Silvio Berlusconi recentemente?
No, è tempo che non lo sento, ma abbiamo un buon rapporto e sono sempre stato convinto che Silvio non è una cattiva persona

Che pensa della crisi dei Cinquestelle?
Non sono un movimento preparato

Grillo espelle. Fa bene?
Si espelle quando si è deboli... (dice con evidente allusione anche alle espulsioni della Lega)

Ma anche lei “Capo” ha espulso a suo tempo...
Sì, ma io ne ho espulsi pochi, si contano sulla punta delle dita e poi io ho cacciato quelli che erano più in alto, i più forti non quelli più deboli, quelli che sono sempre l’anima di un movimento, di un partito. Se tu espelli quelli laceri un partito...Io ho espulso la presidente della
Camera Irene Pivetti...

Insomma, è stato forte con i forti e non con i deboli?

Ne colpiva uno per educarne cento?
Ne ho espulsi davvero pochi e comunque sono in generale contro le espulsioni. Alla fine il rischio è quello di espellere anche  gli elettori

Pochi giorni fa hanno girato una fiction a Montecitorio sul ’92 quando la Lega entrò nel Palazzo. Che ricordi ha?
Noi eravamo il cambiamento, poi è intervenuta la magistratura per lasciare tutto come prima. Abbiamo sbagliato, non dovevamo fermarci a Venezia nel ’96  (proclamazione della “Repubblica padana”).

E cosa avreste dovuto fare?
Andare avanti con tutti movimenti per la libertà verso l’indipendenza

Ha un nuovo taglio di capelli...
Ha fatto tutto Mario a Cassano, dove vado sempre. Ma l’hai visto questo nuovo libro “Montefano nelle sue tradizioni popolari” su Mario Maggi (morto due mesi fa, giornalista, storico, medico veterinario, uno dei massimi esperti di armi antiche).  Lui sì che era uno bravo, uno che coltivava le radici di un popolo...

Dove andrà in vacanza?
Ora non è ancora tempo, ma io amo la montagna. E poi ho avuto un po’ di pratiche burocratiche da sbrigare in questi giorni ho pagato l’Imu

Sulla sua casa di Gemonio?
Sì, che risulta come seconda casa, perché io sono residente in Via Bellerio (sede della Lega Nord ndr)

Una residenza dal grande valore simbolico. Un segnale preciso e inequivocabile a chi vorrebbe sfrattarlo dalla sua creatura e casa di nome Lega Nord.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti