Tragedia nei cieli in Ucraina
Getty Images
Tragedia nei cieli in Ucraina
News

Tragedia nei cieli in Ucraina

Il volo, diretto in Malesia, sarebbe stato abbattuto da un missile al confine con la Russia: 298 le persone a bordo. Kiev accusa i separatisti filorussi. Le foto, i video, i tweet

Un Boeing 777 della Malaysia Airlines è precipitato al confine tra l'Ucraina e la Russia, a 80 km da Donetsk. A bordo c'erano 298 tra passeggeri ed equipaggio, tutti morti: 23 sarebbero i cittadini americani, 154 gli olandesi, 27 gli australiani, 23 i malesi, 9 gli inglesi, e 4 i francesi. Non ci sarebbero italiani. Il volo proveniva da Amsterdam ed era diretto a Kuala Lumpur e sarebbe stato abbattuto da un missile Buk terra-aria di fabbricazione russa. Il Buk ha una gittata massima di 30 km e una quota massima di tangenza di 14.000 metri. Il volo è scomparso dai radar quando si trovava a quota 10.000 metri. 

BOEING PRECIPITATO, LA DIRETTA SOCIAL

L'aereo ha cominciato a perdere quota circa 50 chilometri prima di entrare nello spazio aereo russo ed è precipitato in territorio ucraino. Lo riferiscono media ucraini secondo i quali la regione in cui è precipitato sarebbe quella di Shiaktiorsk, 40 chilometri a est di Donetsk, una zona di combattimenti.

Era decollato alle 12.14 da Amsterdam. L'arrivo era previsto a Kuala Lumpur domani alle 6.10 (ora locale). L'aereo precipitato oggi è dello stesso modello del volo Mh370 precipitato l'8 marzo scorso con a bordo 239 tra passeggeri ed equipaggio.

Il governo di Kiev sostiene di avere le prove contro i separatisti filorussi che avrebbero colpito il jet per errore con una mitragliatrice. Le scatole nere sarebbero in mano loro.

L'unità di crisi della Farnesina è in contatto con la rete diplomatica consolare per verificare l'eventuale presenza di italiani a bordo del Boeing 777. Ma l'ipotesi pare esclusa.

Annus horribilis per la Malaysia Airlines, la compagnia di bandiera del Paese del sud-est asiatico che in quattro mesi ha perso due Boeing 777 che volavano con centinaia di persone a bordo. L'8 marzo il volo MH730, un Boeing 777-200ER, è scomparso nel nulla con 239 persone a bordo mentre era diretto a Pechino da Kuala Lumpur. Mesi di ricerche, con centinaia di uomini e mezzi impegnati a scandagliare un tratto vastissimo dell'Oceano Pacifico meridionale, non hanno permesso finora di spiegare cosa sia successo e dove sia finito.

Malaysia Airlines Flight 370: la tecnologia che lo ha fatto sparire

La rotta del volo MH370 alterata dal computer

I più letti