Matia Bazar: addio a Giancarlo Golzi - Le 10 canzoni più belle
Ufficio stampa
Matia Bazar: addio a Giancarlo Golzi - Le 10 canzoni più belle
popular

Matia Bazar: addio a Giancarlo Golzi - Le 10 canzoni più belle

Il batterista e fondatore del gruppo è morto a 63 anni per un infarto

Quarant'anni di successi tra pop, prog ed elettronica

Il mondo della musica piange la scomparsa di Giancarlo Golzi, batterista e fondatore dei Matia Bazar, stroncato a 63 anni da un infarto nella sua casa a Bordighera, in provincia di Imperia. Il batterista è stato l’unico elemento fisso nella lunga storia del gruppo, caratterizzato da diversi cambiamenti nella line up, che quest’anno stava festeggiando i 40 anni di carriera con un tour celebrativo. La carriera di Giancarlo Golzi è iniziata nel 1971 con la fondazione dei Museo Rosenbach, gruppo rock progressive dove militò fino al 1973, con i quali incise gli album Zarathustra ed Exit, più altri lavori contenenti versioni live, demo, inediti e rarità. Nel 1975 ha dato vita alla prima formazione dei Matia Bazar insieme a Piero Cassano, Carlo Marrale, Aldo Stellita e Antonella Ruggiero. Il grande successo arriva tra il 1981 e il 1984 con i capolavori Vacanze romane, Fantasia e Ti sento. Nel 1997, in seguito alla morte del bassista e paroliere Aldo Stellita e dopo l'addio della voce senza confini di Antonella Ruggiero, Golzi ha riscostruito la band con gli innesti di Silvia Mezzanotte e Fabio Perversi, oltre che con il ritorno dell’altro componente storico Piero Cassano.

Vediamo insieme, cliccando le frecce laterali, le 10 canzoni più belle dei Matia Bazar.

1) Vacanze romane

2) Ti sento

3) Solo tu

4) Per un'ora d'amore

5) Cavallo bianco

6) Stasera che sera

7) Elettrochoc

8) Brivido caldo

9) Messaggio d'amore

10) Dedicato a te

Ti potrebbe piacere anche

I più letti