Wildlife Photographer of the Year
Wildlife Photographer of the Year
Wildlife Photographer of the Year
Lifestyle

Wildlife Photographer of the Year

In mostra al Forte di Bard, sino al 2 giugno 2020, l'anteprima italiana del più grande concorso di fotografia naturalistica

Falangi di pinguini, calamari innamorati, ragni giganti, ippopotami feroci che uccidono fra i denti i propri cuccioli, distese innevate e alberi dalle fronde infinite. In sintesi, la natura in tutta la sua ancestrale forza e potenza, tutta racchiusa negli scatti vincitori del "Wildlife Photographer of the Year"

Un percorso espositivo emozionante, che, nella suggestiva cornice della fortezza valdostana di Bard, si snoda fra un centinaio di immagini selezionate tra 48.000 scatti provenienti da 100 paesi del mondo, valutati da una giuria internazionale di stimati esperti e fotografi naturalisti.

I Vincitori

Ad aggiudicarsi il titolo di "fotografo dell'anno 2019" il cinese Yongqing Bao con lo scatto "The Moment", un' immagine che ritrae lo scontro tra una volpe e una marmotta, uscita dalla sua tana dopo il letargo sull'altopiano tibetano del Qinghai

Il quattordicenne neozelandese Cruz Erdmann, invece, ha ricevuto il premio per lo Young Wildlife Photographer of the Year 2019 con il suo scatto "Night glow", immagine notturna che immortala un calamaro durante un corteggiamento.

Doveroso segnalare, tra i vincitori, anche due talenti italiani: il giovane Riccardo Marchegiani con "Early riser"e l'altoatesino Manuel Plaickner con "Pondworld"

La mostra,dove e quando

Wildlife Photographer of the Year
Forte di Bard, Valle d'Aosta
1° febbraio - 2 giugno 2020


Wildlife Photographer of the Year

Shangzhen Fan, Animals in their Environment

Ti potrebbe piacere anche

I più letti