Timvision-apertura
Zani - Casadio_By courtesy of riccardomutimusic
Timvision-apertura
Televisione

Timvision, tutte le novità, le serie e i programmi in arrivo

Presentato il palinsesto del servizio che conta oltre due milioni di clienti. Tra i protagonisti Riccardo Muti, Roberto Bolle, Fabio Fognini, contenuti legati al mondo della scuola, dello sport, dell'imprenditoria e a quello degli animali

Ci sono due maestri straordinari, il direttore d'orchestra Riccardo Muti e il ballerino Roberto Bolle, entrambi impegnati a trasmettere i loro segreti, e la loro passione, a giovani talenti. Ci sono altri maestri, che insegnano agli studenti della scuola primaria, il tennista Fabio Fognini e il dietro le quinte del suo intenso percorso di riabilitazione. E poi, campionesse del pallone e meravigliosi animali. Sono solo alcuni dei protagonisti del palinsesto di Timvision svelato oggi, declinato in tanti contenuti originali che si affiancano a un'offerta ricchissima, capace di spaziare dallo sport alle serie televisive, dai grandi successi del cinema ai programmi per bambini grazie alle partnership con giganti del calibro di Netflix, Disney+, Sky, Dazn e vari altri.

Marco Borrelli - By courtesy of riccardomutimusic

Riccardo Muti Academy

Docu-talent in cinque puntate, disponibile dall'11 dicembre, racconta il processo di selezione di quattro nuovi direttori d'orchestra dell'Italian Opera Academy, fondata da Riccardo Muti a Ravenna nel 2015. Si seguono tutte le fasi, dalla prova al pianoforte con i cantanti a quelle con gli altri musicisti. «Uno dei più grandi uomini del nostro immaginario, uno dei più esigenti di fronte al talento, ha dato vita a un prodotto di reale eccellenza» ha commentato Luca Josi, direttore Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di Tim.

«Timvision è la piattaforma più ricca in Italia e ha dimostrato di essere all'altezza delle aspettative» ha commentato Luigi Gubitosi, amministratore delegato di TIM, in apertura di una conferenza stampa virtuale organizzata per presentare il palinsesto: «Con le nostre produzioni» ha aggiunto «vogliamo coprire quelle nicchie che interessano ad ampie fette di pubblico. Il 2021 sarà un anno sfidante, ma la strada è già ben tracciata».

Accanto ai servizi già presenti, su Timvision da gennaio arriverà Discovery+, la nuova proposta in streaming del Gruppo Discovery, terzo editore per share in Italia, presente in 50 lingue in 220 Paesi. Si parla di 8 mila ore di intrattenimento, 3 mila di serie complete, 2.300 ore di contenuti in anteprima, più Eurosport Player che quest'estate trasmetterà le Olimpiadi di Tokyo.

La presentazione ha visto come padroni di casa Luca Josi, direttore Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di Tim e Andrea Fabiano, responsabile entertainment di Tim. «Con il supporto e la fiducia dell'amministratore delegato» ha detto Josi «abbiamo intrapreso un nuovo percorso per Timvision nella convinzione che l'intrattenimento televisivo sia una delle chiavi per la trasformazione di Tim. Abbiamo integrato comunicazione, media e contenuti in unico gruppo di lavoro iniziando a mettere a frutto le sinergie creative e progettuali tra questi mondi e insieme a tutte le strutture di Tim abbiamo agito su ogni aspetto rendendo Timvision una scatola magica dei desideri capace di soddisfare i desideri di tutti grazie a mondi straordinari di contenuti cui ora si affiancano i nostri primi progetti di produzione originale.

«Nell'ultimo anno» ha spiegato invece Fabiano «abbiamo messo in campo un grande lavoro che ha coinvolto tutta Tim e ha raccolto l'interesse e la fiducia di straordinari partner televisivi. Il risultato di questo impegno è stata la rapida ed evidente evoluzione di Timvision: in pochi mesi siamo riusciti a costruire una proposta di intrattenimento eccellente, fruibile comodamente sul Timvision Box e accessibile dai clienti senza incorrere in vincoli e con un evidente vantaggio di prezzo». I clienti registrati al servizio sono oggi oltre 2 milioni.

Vari protagonisti del palinsesto hanno voluto lasciare un messaggio o un saluto al termine della presentazione della produzione che li vedrà protagonisti. Tra loro Riccardo Muti, che ne ha elogiato «l'occhio registico molto fine» dell'iniziativa: «Progetti come questo mi riempiono il cuore di speranza per il futuro della nostra società».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti