La strada del silenzio: le anticipazioni della terza puntata
Ufficio Stampa Mediaset
La strada del silenzio: le anticipazioni della terza puntata
Televisione

La strada del silenzio: le anticipazioni della terza puntata

Mercoledì 27 luglio torna su Canale 5 il thriller che racconta la storia di uno scuolabus con a bordo nove bambini, tutti figli di alcune delle famiglie più importanti della zona, che scompare nel nulla. Chi c'è dietro il rapimento organizzato nei minimi dettagli?

Passioni e intrighi, maschere e doppie vite: è sempre più complicato per la polizia greca arrivare a capire chi è il mandante del rapimento dei nove bambini, tutti figli di famiglie benestanti, spariti nel nulla a bordo dell'autobus che doveva portarli a scuola. Comincia così la terza puntata de La strada del silenzio, il thriller di Canale 5 incentrato su un misterioso rapimento organizzato nei minimi dettagli che sconvolge la vita di una tranquilla cittadina della provincia greca. Ecco cos'accadrà negli episodi in onda mercoledì 27 luglio.

La strada del silenzio, le anticipazioni della terza puntata

Dopo aver fatto un appello in televisione perché i bambini vengano liberati, Niketas confida a Manto di averla tradita con Athena. Manto lo caccia di casa e quando Athena va da lei per un chiarimento, lo scontro tra le due donne ha un esito drammatico. Intanto Nasos e la sua squadra pedinano Michalis nella speranza che li conduca al nascondiglio, ma rischiano di farsi scoprire. Thalea trova un articolo sulla morte di un certo Tzimakis e riesce a rintracciare il giornalista che l'ha scritto: secondo lui la vittima lavorava per Spyros, il padre di Thalea.

Chi è il misterioso mandante del sequestro?

Vasilis scopre che Athena ha ancora rapporti con l'ex marito e lo confida a Thalea, rivelandole dettagli della sua famiglia a lei sconosciuti. Quest'ultima viene sollevata dall'incarico di intermediaria e informatrice dallo stesso Nasos ma le prove che ha fornito sono fondamentali per collegare il rapimento ad un caso di morte sul lavoro avvenuto alla cava di Spyros. Michalis è braccato da Nasos e dalla sua squadra: solo e in fuga, si rivolge a colui che forse nessuno avrebbe immaginato potesse essere il mandante del sequestro. Intanto viene svelata la vera storia di Iasonas, alias Vasilis: il ragazzo perse i genitori quando era molto piccolo per cause misteriose, fuggì da Vathy e vi tornò 18 anni dopo sotto falso nome. Lì incontra Michalis ed entra in possesso di alcune informazioni sui suoi genitori, inizia ad indagare su Spyros Karouzos, che sospetta sia stato il vero responsabile della tragedia, e poi ne sposa la figlia entrando cose a far parte di quella famiglia.

I più letti