Giulia Salemi: «Il mio viaggio on the road, il gossip e il futuro in tv»
Ufficio Stampa
Giulia Salemi: «Il mio viaggio on the road, il gossip e il futuro in tv»
Televisione

Giulia Salemi: «Il mio viaggio on the road, il gossip e il futuro in tv»

L'influencer debutta alla conduzione di Disconnessi On The Road, in onda su Italia 1 in seconda serata il mercoledì sera. Nel viaggio in Italia alla scoperta degli angoli di paradiso più belli ci sono anche con Paolo Ciavarro e Paola Di Benedetto

Metti tre influencer in giro per l'Italia, senza connessione ma con tanta voglia di scoprire territori e borghi incantevoli a pochi passi dalle grandi città. Ruota attorno a quest'idea Disconnessi On The Road, il programma di Italia 1 in onda il mercoledì in seconda serata, brandizzato da Corona e condotto da Paolo Ciavarro, Paola Di Benedetto e Giulia Salemi. «Siamo andati a caccia di paradisi, facendo incontri sorprendenti e esperienze indimenticabili», anticipa la Salemi a Panorama.it, alla vigilia della seconda puntata - quella del 30 settembre - parlando dei suoi sogni in tv, del rapporto complicato con il gossip e del perché si è raccontata a cuore aperto in un libro.

Che è esperienza è stata girare le cinque puntate di Disconessi On The Road?

«Da una parte è stato il mio break: ho sempre l'ansia di rincorrere qualcosa e di non rimanere sul pezzo, qui invece mi sono accorta che anche quando il telefono non prendeva – ed è capitato spesso – sono stata tranquillamente lontana da Instagram per dieci ore. E soprattutto ho capito che la tv è il mezzo che mi fa esprimere meglio».

La sua anima è più social o televisiva?

«Sono cresciuta a pane, Carrà e Ventura. Il web è un mezzo stupendo ma se mi proietto in avanti ho le idee chiare: voglio fare la conduttrice tv».

Dopo Pechino Express, un altro programma on the road.

«Lì ho scoperto un lato essenziale: senza accessori, ristoranti e vestiti sto bene comunque. Con Disconnessi On The Roadho scoperto un mood ancora diverso: staccare la spina, apprezzare le piccole cose, immergermi nella provincia italiana».

Il rapporto con Ciavarro e la Di Benedetto?

«Ottimo. Perché parliamo lo stesso linguaggio, siamo complementari. È bello che la tv dia un'opportunità a tre ragazzi giovani».

Il posto che l'ha colpita di più durante questo viaggio?

«Civita di Bagnoregio, nel Lazio. Un borgo di una bellezza clamorosa».

L'avventura indimenticabile?

«Abbiamo fatto canyoning nel piacentino, in Val Trebbia: è stato bellissimo, così come andare a cavallo, che era il mio sogno».

Sia sincera: lei riesce mai a disconnettersi?

«Quando sto con la mia famiglia, quello è il mio momento di disconnessione totale: non mi sento in ansia se non posto per due giorni».

Lei ha detto: «In tv per farmi conoscere ho recitato il ruolo della svampita».

«Diciamo che in certi programmi ho dovuto recitare il ruolo della ragazza naïf – non della stupida – e mi sono prestata perché erano tutti show comici, una dimensione in cui sto bene. Ma se le persone non ti conoscono, ti etichetteranno per sempre come la stupida. Il Grande Fratellomi ha dato l'opportunità di farmi conoscere, di raccontare la mia storia e il mio passato non facile: non sono mai stata una da "c'era una volta", né nel lavoro né nella vita privata».

Più spine che rose?

«Sì. Penso al lavoro: sono sette anni che faccio gavetta, ho fatto tanti sacrifici, ho riso e ho pianto, ho sempre bussato alle porte e ho preso tanti no».

Quello più clamoroso?



Ufficio Stampa/Gianni Brucculeri


«Cinque anni fa feci il provino per un programma, mi avevano preso e poi per altri motivi all'ultimo fui rimpiazzata. Ci sono rimasta male ma poco dopo arrivò Sbandati: l'altro programma floppò dopo un mese, mentre con Sbandati ho fatto due anni di diretta ed è stata una grande palestra».

Il gossip l'ha più aiutata o penalizzata?

«Non l'ho mai cavalcato a dire il vero. Salvo la mia storia più mediatica, quella con Francesco Monte, ho tenuto sempre una certa riservatezza. Non sono per "bene o male purché se ne parli"».

Nel suo libro, Agli uomini ho sempre preferito il cioccolato, ha raccontato di essere stata picchiata dal suo ex. La sua famiglia lo sapeva?

«No, ero giovane e mi sentivo impotente: alla famiglia non dissi nulla, ai miei migliori amici sì e mi consigliarono di scappare da lui, che era un manipolatore e ossessivo. Ma purtroppo quella non è stata l'unica volta».

Perché ha deciso di svelare questi dettagli?

«Per liberarmi e per aiutare chi mi segue sui social. In tanti mi hanno scritto che hanno trovato il coraggio di ribellarsi dopo aver letto il mio libro: sapere di non essere soli, è importante».

Che consiglio si sente di dare?

«Parlatene in famiglia o con gli amici e poi scappate più lontano che potete da chi vuole solo distruggervi».

Chiudiamo con il Grande Fratello Vip 5: lo sta guardando?

«Sì e mi sento usurpata: quella casa è mia» (dice ridendo)

Chi le piace?

«Enock Barwuah, il fratello di Balotelli: mi ha emozionato, mi ha lasciato senza parole la sua storia. Ai concorrenti auguro di vivere il Gf come l'ho vissuto io: ho recuperato il rapporto con mio padre, ho fatto i conti con me stessa e mi sono fatta conoscere per chi sono davvero. Sì, sono quella un po' naif ma anche la ragazza che morde la vita e insegue sena timore i suoi sogni».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti