Bruno Mars & AndersonPaak
Warner
Bruno Mars & AndersonPaak
Musica

Bruno Mars & Anderson.Paak: An Evening With Silk Sonic è l'album di cui avevamo bisogno

Il primo disco dell'inedito duo, "benedetto" dal leggendario Bootsy Collins, è un irresistibile tributo alla musica funk e soul degli anni Settanta

Nel 2017 Bruno Mars e Anderson.Paak, due tra i più brillanti esponenti della black music contemporanea (rispettivamente 9 e 3 Grammy Awards in bacheca) erano in tour insieme per le date europee del 24K Magic World Tour di Mars. Al termine di un concerto, una jam session notturna tra i due cantanti/musicisti ha fatto scattare la prima scintilla artistica tra di loro, facendo presagire possibili sviluppi futuri del progetto. All'inizio del 2020, quando il mondo stava per entrare nell'incubo della pandemia, Bruno ha chiamato al telefono Anderson: «Ti ricordi quell'idea che abbiamo avuto nel 2017? Facciamola!».

Fin dalla prima session i due artisti hanno capito immediatamente che poteva nascere qualcosa di speciale, così il 5 marzo 2021 viene annunciata a sorpresa la nascita del duo Silk Sonic, benedetta da Bootsy Collins, bassista di James Brown e leggenda vivente del funk. «Non sono sicuro che l'avremmo fatto se non fosse stato per la pandemia», ha dichiarato Anderson.Paak in un'intervista a Rolling Stone. «È stato tragico per così tante persone, ma Bruno sarebbe stato probabilmente in viaggio, e io anche. Venivamo in studio di registrazione ogni sera, bevevamo qualcosa e suonavamo ciò che amiamo». A otto mesi da quell'annuncio, finalmente è uscito oggi in tutto il mondo An Evening With Silk Sonic, uno degli album più attesi del 2021, già anticipato dai singoli Leave The Door Open, Skate e Smokin Out The Window. L'obiettivo del progetto, fin dal singolo inziale Leave the door open, è chiarissimo: rievocare, con una sensibilità moderna, il meglio della musica funk e soul degli anni Settanta, caratterizzata da melodie contagiose, groove, archi, fiati, cori e forti emozioni.

Un'operazione dichiaratamente retro, come si evince già dal look Seventies dei due artisti, che da un lato farà storcere il naso ai fondamentalisti del "nuovismo", sempre in cerca di presunte novità nella musica, ma che dall'altro farà la gioia di chi ha sempre amato il funk/soul e che vuole rivivere quel tipo di emozioni anche in un album del 2021. Proprio perché concepito in buona parte durante il lockdown, An Evening With Silk Sonic vuole portare gioia e vibrazioni positive alle persone che lo ascoltano, trasportandole per 31 minuti in un passato idealizzato, quando la musica era tutta suonata in studi affollati, a volte addirittura in presa diretta, attraverso strumentazioni analogiche. Bruno Mars suona sei strumenti (pianoforte, chitarra, batteria, basso, armonica e ukulele), sa muoversi con naturalezza tra pop, rock, reggae, r&b , soul e funk, ha una totale padronanza del palco e dei suoi mezzi espressivi. Anderson.Paak è un cantante, rapper e batterista di grande talento e versatilità, che si divide tra il suo progetto solista insieme alla super-band The Free Nationals e il duo Nxworries con il producer Knxwledge. Paak vanta collaborazioni con Dr. Dre (il suo mentore), Eminem, Mark Ronson, Snoop Dogg, Kendrick Lamar e Mac Miller, solo per citarne alcuni.

Quando due artisti di questo livello mettono insieme le loro forze per un progetto musicale di brani inediti si corre il rischio che il risultato possa non essere uguale alla somma degli addendi (pensiamo al clamoroso esempio dell'album Lulu dei Metallica insieme a Lou Reed, non certo all'altezza delle loro rispettive carriere). Invece, per nostra fortuna, An Evening With Silk Sonic è un album riuscitissimo, prodotto, cantato e suonato magnificamente, curato nei minimi dettagli eppure ricco di calore, fin dall'intro vecchio stile che ci prepara, come si faceva negli anni Settanta, a un godibile (sebbene breve) viaggio musicale. L'album inizia con il singolo Leave the door open, una ballatona romantica in pieno Philly Sound, che mette subito in chiaro le coordinate sonore del progetto e le eccellenti doti vocali di Bruno Mars. Fly as me è un funk trascinante e sporco a-la James Brown, con tanto di urla in stile Godfather of Soul, un trionfo di fiati e di call and response in pieno stile The JB's che mette in luce la fluidità nello snocciolare rime di Anderson.Paak. La lasciva After Last Night con Bootsy Collins e Thundercat è una love song torrida e sensuale, con un basso da antologia e un coro che si stampa subito in testa.

Smoking out the window è una straordinaria ballad in stile Temptations, che racconta, con un pizzico di ironia, del trauma di scoprire che la tua amata sta dormendo con più persone, un dolore che si cerca di lenire attraverso il fumo. «Oh, pensavo che quella ragazza appartenesse solo a me / Ma mi sbagliavo perché appartiene a tutti», canta Mars nel coro. Nella terza ballad consecutiva, la struggente Put on a smile, una break up song nella quale Bruno si strugge per aver perso il suo amore, si avverte immediatamente lo zampino di Babyface, il più importante autore e produttore r&b vivente. Si torna finalmente a ballare con il funkettone 777, in cui dialogano costantemente il cantato di Mars e il rap di Anderson.Paak (che cita in una barra anche il moonwalk di Michael Jackson, uno dei suoi idoli). Skate è un brano estivo, dominato da batteria, chitarra funky, congas e archi, che celebra un giovane amore nato su una pista di pattinaggio: «In una stanza piena di centesimi, tu saresti un centinaio di dollari». L'album si chiude con la romantica ballad Blast Off, che conferma ancora una volta la perfetta amalgama tra la voce di Mars e quella di Paak. Indimenticabile il ritornello «Andiamo in punta di piedi in un luogo magico / Decolla e bacia la luna stanotte / E guarda il mondo impazzire dallo spazio». Dovendo trovare un difetto a An Evening With Silk Sonic, che dura solo 31 minuti, magari avremmo gradito uno o due brani uptempo in più, visto che nell'album troviamo cinque ballad/mid tempo e solo tre brani più movimentati e funky.

Poco male: il progetto Silk Sonic risulta, soprattutto se paragonato agli album mainstream pubblicati recentemente, un istant classic destinato a rimanere negli anni, che farà conoscere anche alle giovani generazione la magia di gruppi quali O'Jays, Trammps, Stylistics, Chi-Lites, Delfonics, Temptations, Gap Band e Funkadelic, attualizzandoli con un'attitudine e con testi più moderni. Un album di cui avevamo bisogno, soprattutto in questo periodo, probabilmente il migliore del 2021.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti