Tydence Davis, Flickr
Tecnologia

I 10 migliori accessori per giocare a Pokémon Go

L’app per iPhone e Android è un successo ma ora tocca avanzare di livello: ecco in che modo grazie a questi gadget per veri allenatori

Pokémon Go è diventato il gioco più scaricato della storia su App Store e Play Store. Sono milioni le persone che ci giocano ogni giorno, da qualsiasi parte del mondo. Abbiamo già raccolto le storie più strane a riguardo, ma anche i problemi legali, quelli di sicurezza e i benefici che l’app può portare a chi soffre di ansia e depressione. Conosciamo tutte, o quasi, le regole del gioco ma adesso è ora di dare un senso maggiore alla caccia ai mostriciattoli giapponesi.

Il gadget per eccellenza è quello che arriverà a fine agosto, conosciuto con il nome di GO Plus. Si tratta di un braccialetto che non fa altro che collegarsi via Bluetooth al cellulare e avvisare nel caso di Pokéstop e Pokémon nei dintorni. Ma ce ne sono tanti altri, ufficiali e non, che possono completare l’esperienza di intrattenimento offerta dall’applicazione di Niantic.

Si va dai battery bank, essenziali per un software che mangia la batteria dello smartphone (ha il GPS sempre acceso) agli auricolari senza fili e cover in tema, persino oversize per replicare un vero Pokédex. E per non parlare del “mirino” integrato all’interno della custodia. Scopriamoli tutti: clic sulla freccia a destra!

Il mirino nella cover

Realizzata con una stampante casalinga 3D, si adatta all’iPhone 6 e 6S. Costa 77 euro, spedizione compresa direttamente dall’Australia. Ma se avete un amico con una stampante, potete realizzarvela da soli, partendo da questo file.

Pokédex

Npoole e SparkFun hanno realizzato un gadget che farà impazzire gli amanti della serie televisiva. Si tratta di un fedelissimo Pokédex al cui interno inserire il cellulare Android. In più porta con sé una batteria aggiuntiva da ben 2.600 mAh, che permette di avere in pratica il 100% in più di ricarica per giocare. Si realizza in 3D a livello casalingo, visto che non esistono versioni già costruite in vendita. 

Le cover classiche

Su RedBubble sono già in vendita un sacco di cover per il cellulare a tema Pokémon. Il produttore spedisce anche in Italia nel giro di 10 giorni. E i prezzi sono ragionevoli.

Il battery bank

Sappiamo quanto costi allo smartphone giocare a Pokémon Go. Un dispositivo come l’iPhone 6S, che ha una batteria da 1.715 mAh dura solo qualche ora con il gioco aperto. Il Galaxy S7, con i suoi 3.000 mAh, va oltre, ma non tanto da permetterci di tornare a casa con lo schermo ancora acceso e le notifiche attive. Una buona soluzione è allora quella di affidarsi a un battery bank esterno, come ad esempio l’Aukey da 20.000mAh con due porte di ingresso: Micro USB e Lighting. Su Amazon la si trova a 30 euro. Ma pesa un po’, tenetelo a mente.

Il battery bank solare

Ma per essere utile, il battery bank va ricaricato prima, a casa o in ufficio, anche a scuola se non vi fate sgamare. Ma cosa succede se non lo avete fatto? Vi ritroverete con un piccolo mattoninco per lo più inutile, se non per aprire una noce di cocco su un’isola deserta. Conviene allora puntare su qualcosa di diverso, magari una batteria ricaricabile di emergenza ma con griglia solare, capace dunque di ricaricarsi mentre siete fuori. Costa di meno e ha meno potenza ma è decisamente più versatile.

L’indossabile

Il gadget ufficiale è Pokémon Go Plus, un braccialetto che si connette via Bluetooth allo smartphone e che, con l’app aperta, permette di avvisare all’istante in caso di Pokéstop vicini e vibra se c’è un Pokémon nei dintorni, così da non dover tenere sempre il telefono tra le mani con il display acceso. Costa 39,99 euro e la consegna è prevista dal 31 agosto ma probabilmente slitterà a settembre.

Lo stand da bici

Sappiamo bene quanto sia rischioso usare il cellulare alla guida. Figuriamoci poi se cerchiamo di catturare animaletti digitali in tangenziale oppure nel traffico cittadino. Ma la questione diventa meno rischiosa in bici. Ecco allora lo stand apposito studiato da GHB. A differenza dei supporti classici che, come quelli da auto, non fanno altro che fissare lo smartphone al manubrio, questo lo inserisce in una vera custodia, impermeabile e che, in caso di caduta, dovrebbe permettere di preservare in gran parte l’incolumità del dispositivo. Supporta telefoni fino a 5.5 pollici e costa 14 euro, rispetto ai 40 iniziali.

Sport e divertimento

Samsung

Se Pokémon Go è il motivo principale per il quale avete cominciato a fare il giro più lungo per arrivare a lavoro, allora sarebbe ottimo capire quanti chilometri macinate ogni giorno, le calorie spese e l’andamento dei battiti cardiaci. Il Gear Fit2 di Samsung può rispondere a tutto questo, oltre a visualizzare le notifiche che arrivano dallo smartphone, comprese le telefonate e i messaggi di WhatsApp.

Gli auricolari Bluetooth

Certo, la musica di sottofondo di Pokémon Go non è un granché e dunque non serve apprezzarla meglio indossando un paio di auricolari. Ma potete sempre disattivarla e sfruttare i padiglioni senza fili per ascoltare i brani del lettore musicale e, fondamentale, rispondere alle chiamate senza dover portare lo smartphone all’orecchio ma rimanendo concentrati sul gioco. Le Jabra Halo Smart sono un’ottima scelta in tal senso, visto che sono dotate di un archetto per tenerle sempre al collo, hanno l’accesso rapido a Siri e Google Now, durano fino a 17 ore, sono impermeabili e con filtro antivento. Del resto un vero allenatore non ha paura di nulla.

Le bretelle fluorescenti

D’estate non sarà raro incontrare ragazzi (ma non solo) che vagano come zombie per il paese in cerca di Pokémon. Fin quando lo fanno in luoghi sicuri non c’è molto da preoccuparsi, ma l’avventura su strade buie e percorsi difficoltosi potrebbe riservare brutte sorprese. Per essere sempre riconoscibili in movimento è possibile dotarsi di un paio di bretelle fluorescenti, ad alta visibilità, come quelle di Hevik

Ti potrebbe piacere anche

I più letti