IED_moda
IED – Istituto Europeo di Design
IED_moda
Economia

Tre professioni emergenti nella moda

La nascita di nuovi profili in un settore in continua evoluzione

La moda cambia look, si rinnova e lancia tre nuove professioni. Per chi è a caccia del primo impiego, per chi è alla ricerca del nuovo lavoro e per chi invece deve ancora iniziare l'università, ma non sa quale strada prendere pur essendo attratto dal mondo del fashion, ci sono buone notizie.

La moda sta subendo un'evoluzione profonda legata sia all’avvento di nuovi mercati, sia alla realizzazione di nuovi strumenti a disposizione dei brand. Le tendenze ormai fanno sì che il settore punti verso la digitalizzazione delle aziende nelle strategie di comunicazione e distribuzione, oltre che sull’unificazione delle sfilate uomo/donna e questo fa sì che in questo campo si ragioni secondo una nuova logica di creazione, progettazione e distribuzione.

Dove i media e i social network condizionano fortemente il fashion system, la moda risponde con la richiesta costante di figure professionali al passo con i tempi. A fronte di queste trasformazioni, si fanno strada professioni sempre più contemporanee e che attualizzano i ruoli più classici permettondo anche l'inserimento di figure nuove all’interno di processi multiformi.

Così IED, Istituto Europeo di Design che da oltre 50 anni insegna ai propri studenti a “vivere” e “sentire” la moda nella sua totalità, si interessa al cambiamento del mercato e, anticipandone le richieste, lancia una forma di didattica mirata ad offrire nuove opportunità.

Fashion Country Manager

La figura del Fashion Country Manager interpreta l’area di mercato a cui è dedicato, diventando un importante punto di connessione tra azienda e target. Promuove un approccio creativo che ha lo scopo di sviluppare il business, padroneggiando aspetti di positioning, comunicazione e strategie di branding.

Fashion Event Coordinator

Il Fashion Event Coordinator è un profondo conoscitore della cultura della moda, possiede abilità che si estendono progressivamente dalle metodologie di ricerca fino alle componenti storiche, culturali e sociologiche delle arti visive. Costruisce e gestisce eventi in relazione al tipo di comunicazione che si desidera realizzare, ne sceglie il mood e lavora a stretto contatto con l’art director. Costruisce un racconto che, oltre a essere coerente, offre un punto di vista originale e contemporaneo.

Fashion Design Manager

L’evoluzione del ruolo dello stilista e del fashion designer non poteva che chiamarsi Fashion Design Manager che, grazie a nuove e profonde competenze, è un profilo che si trasforma in un vero e proprio capo progetto, capace di prevedere ed elaborare le tendenze, traducendole in abiti o accessori dalla forte identità contemporanea. Il Fashion Design Manager oltre alle competenze creative sviluppa la capacità di realizzare prodotti innovativi e di qualità, curandone il posizionamento sul mercato con l’impiego di linguaggi appartenenti alle arti visive, al design, ai media digitali, al marketing, alle nuove tecnologie, al product management, all’art direction e alla comunicazione d’impresa.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti