Libri

Frida Kahlo e i libri che la raccontano

“Ho avuto due gravi incidenti nella mia vita. Il primo fu quando un tram mi mise al tappeto, l’altro fu Diego.” - Frida Kahlo

Ritratti di Guillermo Dàvila, Frida Kahlo (1929) - collezione Riccardo Lowenberg

Valeria Merlini

-

Inaugurata la mostra milenese di ‘Frida Kahlo, Oltre il mito’, mi sembra doveroso non solo rivedere il film Frida (regia di Julie Taymor, 2002), ma fare un giro tra le pagine di tutti i libri che l’hanno descritta e raccontata. Anche romanzata.

L’esposizione al Mudec (da oggi fino al 3 giugno) è stata possibile grazie alla passione del suo curatore Diego Sileo che ha realizzato un sogno lungo cinque anni permettendoci di approfondire una donna diventata talentuosa grazie al dolore e alla sofferenza del suo corpo. Dalle sue stesse mani.

I libri su di lei invece regalano una visione elegante e astratta di Frida che rende il personaggio ieratico, vicino a un idolo. Una Frida spirituale, un'anima che si muove tra riferimenti colti e un mondo floreale in cui ogni elemento assume un significato preciso, da scoprire come in un rebus per comprendere la vita emotiva del personaggio.

Io sono Frida di Sophie Faucher

In questo libro dedicato ai piccoli, Sophie Faucher presta la sua voce a Frida bambina che si racconta attraverso gioie e dolori della sua quotidianità. Il testo intenso, pieno di candore e tenerezza si accompagna a illustrazioni esuberanti e ricche di colore di Cara Carmina che sottolineano il talento di questa bambina di nome Frida: vivere con passione, affrontare con coraggio la vita, fare tesoro di ogni esperienza. Un libro pensato per i piccoli, che piacerà anche ai grandi per il messaggio di libertà, intraprendenza e determinazione.

Io sono Frida
di Sophie Faucher
Illustrazioni di Cara Carmina
Rizzoli, 2016

Io sono Frida di Sophie Faucher Illustrazioni di Cara Carmina

Io sono Frida di Sophie Faucher Illustrazioni di Cara Carmina – Credits: Rizzoli

Chi era Frida Kahlo? di Sarah Fabiny

Un libro ricco di curiosità e di illustrazioni che raccontano la vita, le gioie e i dolori di una delle artiste più famose di ogni tempo. Una donna di carattere che amava la bellezza e, in particolare, quella del suo paese, il Messico, protagonista indiscusso della sua arte.

Chi era Frida Kahlo?
di Sarah Fabiny
Illustrato da Robert Jerry Hoare
Nord-Sud Edizioni, 2018

Chi era Frida Kahlo? di Sarah Fabiny Illustrato da Robert Jerry Hoare

Chi era Frida Kahlo? di Sarah Fabiny Illustrato da Robert Jerry Hoare – Credits: Nord-Sud Edizioni

Frida Kahlo. Piccole donne, Grandi sogni di Vegara Sanchez e Isabel Maria

Quando era piccola, Frida dovette passare molto tempo a letto a causa di un incidente. Chiusa nella sua stanza, siccome si annoiava molto, cominciò a disegnare e a dipingere, e con il tempo diventò una delle più famose artiste del ventesimo secolo. La sua fantasia le aveva schiuso le porte di un mondo nuovo, un mondo colorato e bellissimo che lei stessa creava con il pennello. E che regalò a tutti coloro che ancora oggi ammirano i suoi quadri. Frida ha realizzato il suo sogno.

Frida Kahlo. Piccole donne, Grandi sogni
di Vegara Sanchez e Isabel Maria
Fabbri, 2017

Frida Kahlo. Piccole donne, Grandi sogni di Vegara Sanchez e Isabel Maria

Frida Kahlo. Piccole donne, Grandi sogni di Vegara Sanchez e Isabel Maria – Credits: Fabbri

Frida di Sebastien Perez e Benjamin Lacombe

"Nasco così. Sotto una pioggia d'oro che in un istante mi abbaglia. Nell'odore di ferro caldo e nei fumi che mi irritano gli occhi, il sole si alza svelando un nuovo paesaggio. Ecco la ragazza zoppa, distesa sul suolo meccanico. Capisce allora di essere soltanto una crisalide che si sventra. La vita l'abbandona mentre io mi sveglio”.

Frida
di Sebastien Perez e Benjamin Lacombe
Rizzoli, 2016

Frida di Sebastien Perez e Benjamin Lacombe

Frida di Sebastien Perez e Benjamin Lacombe – Credits: Rizzoli

Frida di Sara Ciprandi

Frida Kahlo è stata la più grande pittrice messicana, rivoluzionaria, trasformista, passionaria, vitale, di una vitalità impressionante perché espressa in un contesto di malattia. Il dolore fisico accompagna Frida per tutta la vita e le fratture del corpo e dell'anima diventano le ragioni da cui muovere per sviluppare il proprio talento. La condizione di semi-invalidità, che costringe Frida a lunghe degenze a letto, la porta a scegliere l'autobiografismo come soggetto privilegiato dei suoi quadri. E nei suoi autoritratti entrano di prepotenza la storia d'amore con Diego Rivera, con cui condivide le lotte per l'affermazione del comunismo in Messico, la cultura matriarcale della società di Tehuantepec e la sofferenza di fronte all'impossibilità di essere madre.

Frida
di Sara Ciprandi
Hop, 2017

Frida di Sara Ciprandi

Frida di Sara Ciprandi – Credits: Hop

Frida Kahlo, autoritratto di una vita di Sabina Colloredo

Storie di uomini e di donne che hanno cambiato il mondo, ciascuno a modo suo, con le loro parole, le loro invenzioni, le loro scelte e persino i loro destini. Libri facili da leggere e difficili da dimenticare, proprio come la storia irresistibile di Frida Kahlo.

Frida Kahlo, autoritratto di una vita
di Sabina Colloredo
Edizioni EL, 2016

Frida Kahlo - Colloredo - Grandissimi - cover

Frida Kahlo, autoritratto di una vita di Sabina Colloredo – Credits: Edizioni EL

Frida Kahlo di Vanna Cercenà

Frida Kahlo, nata con la rivoluzione messicana, trae dall’immobilità provocata da un terribile incidente, dai suoi intensi amori e grandi ideali la forza per esprimere col pennello la propria vitalità travolgente. La sua pittura simbolica, fantastica e misteriosa, è come una ventata di aria fresca che dal Messico raggiunge il resto del mondo. Questo libro racconta la sua storia. La vita intensa e affascinante di un’artista coraggiosa.

Frida Kahlo
di Vanna Cercenà
Illustrazioni di Marina Sagona
Einaudi ragazzi, 2017

Frida Kahlo di Vanna Cercenà Illustrazioni di Marina Sagona

Frida Kahlo di Vanna Cercenà Illustrazioni di Marina Sagona – Credits: Einaudi ragazzi

Frida. Una biografia di Frida Kahlo di Hayden Herrera

Alla fine degli anni Novanta, New York è tappezzata di manifesti che raffigurano i quadri di Frida Kahlo. Un suo autoritratto viene venduto da Sotheby’s per oltre un milione e mezzo di dollari. A Hollywood si girano film sulla sua vita e i giornali di tutto il mondo la chiamano «la grande Frida» o «la regina di New York». Ma chi era veramente Frida Kahlo e perché si parla ancora così tanto di lei? Frida sembra un personaggio uscito dalla penna di Gabriel García Márquez. Nella vita privata e nella produzione artistica, Frida è combattuta tra due anime: il candore, da un lato, e la ferocia, dall’altro; la poeticità della natura contro la morte del corpo. La biografia di Hayden Herrera non è soltanto un’indagine poetica su una delle più grandi pittrici del Novecento. È soprattutto un libro di passione politica, d’amore, di sofferta ricerca artistica. Quella stessa sofferenza che porterà Frida a dipingere ossessivamente autoritratti spietati e nature morte sensuali, quasi volesse, mettendole sulla tela, strapparsi di dosso le proprie cicatrici e vivere finalmente una vita libera dal passato e felice.

Frida. Una biografia di Frida Kahlo
di Hayden Herrera
Neri Pozza, 2016

Frida. Una biografia di Frida Kahlo di Hayden Herrera

Frida. Una biografia di Frida Kahlo di Hayden Herrera – Credits: Neri Pozza

Psicoanalisi immaginaria di Frida Kahlo di Angela Palermo e Riccardo Dalle Luche

La grande pittrice messicana Frida Kahlo è divenuta nel tempo un’icona femminile nota in tutto il mondo anche per le sue peculiari e anticonvenzionali particolarità espressive. La sua vita appassionata, tragica, romantica, affascina da molti punti di vista: artistici, letterari, politici, sociologici, estetici, e si presta anche ad una lettura psicobiografica. Infatti Frida è stata segnata da una serie di traumi fisici e psichici che hanno ripetutamente messo a repentaglio la sua identità, dissociandola e ricomponendola in forme contraddittorie.

Psicoanalisi immaginaria di Frida Kahlo
di Angela Palermo e Riccardo Dalle Luche
Mimesis, 2016

Psicoanalisi immaginaria di Frida Kahlo di Angela Palermo e Riccardo Dalle Luche

Psicoanalisi immaginaria di Frida Kahlo di Angela Palermo e Riccardo Dalle Luche – Credits: Mimesis

Frida Kahlo, l’altra di Enrichetta Carra

Attraverso lo sconcertante racconto della nonna e le lettere dell’originale Nino Scandiani, Carmen viene proiettata nel passato, sulle orme di un misterioso personaggio. Un viaggio che conduce il lettore dall’Italia al Messico, dove si ritrova come resuscitata a nuova vita Maddalena. L’enigmatica creatura riveste i panni di Frida Kahlo, famosa pittrice, nelle cui tele si riversa, come linfa vitale, il Messico naturale e selvaggio.

Frida Kahlo, l’altra
di Enrichetta Carra
Edizioni Clandestine, 2010

Frida Kahlo, l’altra di Enrichetta Carra

Frida Kahlo, l’altra di Enrichetta Carra – Credits: Edizioni Clandestine

¡Viva la vida! di Pino Cacucci letto da Anita Caprioli

L’appassionata esistenza di Frida Kahlo dal vertice estremo dei suoi giorni. Un monologo fulminante che ripercorre i patimenti della reclusione forzata, i lucidi deliri artistici di pittrice affamata di colore, la relazione con Diego Rivera. In un Messico quanto mai reale e al tempo stesso immaginifico, Pino Cacucci mette in scena la sintesi infuocata di un’esistenza, la parabola di una grande pittrice la cui opera continua a ottenere altissimi riconoscimenti.

¡Viva la vida!
di Pino Cacucci
letto da Anita Caprioli
Emons audiolibri, 2011

Viva la Vida

¡Viva la vida! di Pino Cacucci letto da Anita Caprioli – Credits: Emons audiolibri

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Salma Hayek tutt'uno con Frida Kahlo contro il "mostro" Weinstein

Nel film in cui ha sperimentato tutta la ferocia del produttore, l'attrice è entrata in connessione con la pittrice. In una forza di compenetrazione che le ha permesso di saltare l'ostacolo del suo prepotente interlocutore

Frida Kahlo nelle foto di Lucienne Bloch

Alla Thesign Gallery di Roma dal 6 Maggio al 1 luglio una raccolta di immagini private della grande artista messicana

Frida Kahlo: foto e storia di una donna icona

In occasione dell'8 marzo, un omaggio alla pittrice messicana simbolo di rivincita e forza del genere femminile

Commenti