Edizioni della Sera
Cultura

Emilio Salgari intramontabile

Un libro come ‘I corsari delle Bermude’ è ancora uno dei migliori strumenti per iniziare ad amare la lettura. Anche a oltre un secolo di distanza

Al di là dei grandi classici, che difficilmente possono scomparire nell’oblio del tempo, ci sono dei bei libri dimenticati che solo riscoprendoli ci si accorge del grande vuoto che hanno rischiato di lasciare. Un esempio su tutti può essere I corsari delle Bermude di Emilio Salgari, ripubblicato recentemente da Edizioni della Sera, per la collana dei Classici Junior.

Si tratta di un testo del 1909 che diede il nome e iniziò una trilogia ambientata ai tempi della guerra d’indipendenza americana, tra uomini d’armi e avventurosi marinai. Gli altri due titoli sono La crociera della Tuonante e Straordinarie avventure di Testa di Pietra.

La trama de I corsari delle Bermude è semplice: durante la guerra civile statunitense Sir William, il capitano della nave corsara ‘Il Tuonante’, fa rotta verso Boston per liberare la sua fidanzata Mary di Wentwort, prigioniera del malvagio Marchese d’Halifax. È questa la cornice per 380 pagine di puro divertimento e avventura, tra duelli, battaglie in mare, e tanta ironia (per qualcuno inedita in Salgari).

È impressionante come, oltre cento anni dopo la prima pubblicazione, questo romanzo sia in grado di appassionare ancora il lettore. Per un adulto la magia è quella di ritornare con nostalgia alle prime letture fatte decenni addietro. Per i più giovani, invece, Salgari si dimostra ancora un ottimo punto di partenza, per iniziare ad amare le ore spese immersi tra le pagine dei libri.

Ti potrebbe piacere anche