Roberto Catania
Tecnologia

Come prenotare voli e hotel su Internet spendendo meno

Quando, come e dove acquistare biglietti aerei e camere d'albergo al prezzo più basso

Che Internet sia il posto migliore per cercare (e trovare) offerte scontate su voli, hotel e quant’altro necessario al viaggiatore moderno non è più un segreto. Ad oggi - fa notare una ricerca basata su dati eTrack, eMarketer, Alexa.com - quasi il 57% di tutte le prenotazioni turistiche transitano dal Web. Come dire che più di una persona su due si affida a siti di hotel e compagnie aeree, motori di ricerca e agenzie di viaggio online per programmare le proprie vacanze.

Se la filosofia del turismo online fai-da-te è ormai nota a tutti, meno conosciute sono le (buone) norme da seguire per orientarsi nella sterminata jungla di proposte disseminate in Rete. L’incontro con lo staff di Kayak - uno dei principali motori per la ricerca di voli, hotel e auto a noleggio - ci ha permesso di mettere a fattore comune i principali fattori che influiscono sul prezzo d’acquisto di biglietti aerei, prenotazioni alberghiere e quant’altro concorre a formare il pacchetto viaggio perfetto. Li abbiamo radunati qui di seguito in 5 pratici suggerimenti per il turista online che vuole risparmiare [Clicca Avanti per continuare].

1. Decidete quando partire (e quando comprare)

La prima regola da tenere presente quando si programma un viaggio online è abbastanza scontata: cercate, se potete, di viaggiare fuori dai periodi di alta stagione, agosto ad esempio, o dicembre. Secondo i dati raccolti da Kayak, chi sceglie di volare a maggio o a settembre, risparmia fino al 46% sul prezzo finale. C’è un secondo modo per sfruttare il fattore tempo a proprio favore: prenotare con il giusto anticipo. Posto che la buona regola sarebbe quella di prenotare con almeno tre settimane prima della partenza, si può anche pensare di utilizzare i sistemi previsionali integrati nei motori di ricerca. Gli algoritmi per il calcolo dell'andamento dei prezzi, spiega Hasan Gurhan Karaagac, market manager di Kayak, consentono di capire quale sarà la tendenza (al rialzo o al ribasso) sui costi delle prenotazioni nei 7 giorni successivi, con un grado di affidabilità più o meno accurato. In questo modo il consumatore può sapere se conviene comprare subito piuttosto che in un secondo momento.

2. Fate lavorare i motori di ricerca

Il vantaggio di un motore di ricerca - o per usare la parola più appropriata, di "metaricerca" - rispetto a qualsiasi altro strumento online, sta nella possibilità di offrire i dati provenienti da quasi tutti i principali siti che operano nel turismo online in un’unica vista. Nel 2012 un motore come Kayak ha processato circa 1,3 miliardi di ricerche nel mondo, ci spiegano i responsabili, confrontando i dati provenienti da linee aeree, hotel, agenzie di viaggio virtuali e tour operator (Expedia, ebookers, lastminute.de), motori di prenotazione (traveltainment, Traffics) e aggregatori (Knowledge Garden, Giata, Trust You). La comodità per gli utenti è soprattutto una: muoversi all'interno di un unico punto di riferimento per cercare le offerte più convenienti ed effettuare gli acquisti, in molti casi senza nemmeno uscire dal sito.

3. Quando è la meta a scegliere voi

Un buon sistema per risparmiare è quello di accettare i suggerimenti sulle mete più abbordabili o comunque più in linea con le proprie disponibilità economiche. Quelli proposti da Kayak sono stati racchiusi in una funzionalità denominata Esplora che consente di avere una rappresentazione su Google Maps dei voli al miglior prezzo in base a determinati criteri di scelta: periodo del viaggio, condizioni climatiche, attività praticabili e ovviamente budget.

4. Utilizzate gli avvisi automatici

Se avete inquadrato la meta delle vostre vacanze ma non siete ancora convinti dell’offerta a vostra disposizione avete solo due strade da percorrere: tornare di tanto in tanto sul vostro sito di riferimento oppure utilizzare i servizi di notifiche automatiche. Attraverso gli alert, spiegano i responsabili di Kayak, l’utente può essere costantemente aggiornato via e mail o telefono sull’andamento dei prezzi per la tratta prescelta e decidere con che cadenza - settimanale, piuttosto che giornaliera - essere informato.

5. Attenzione agli extra!

Più che un trucco per risparmiare è un consiglio per evitare brutte sorprese al momento del pagamento: ricordate di considerare nell’acquisto le opzioni relative ai costi extra, come il numero di bagagli imbarcati e il tipo di carta di credito utilizzata. Secondo Kayak, l’incidenza percentuale delle commissioni di pagamento sul prezzo medio di un biglietto aereo A/R è del 6% sul prezzo totale del biglietto. Motivo in più per ricordarsi di flaggare (laddove presenti) i campi relativi a bagagli e metodi di pagamento.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti