Cinema

Nelle tue mani, il pianista ribelle di Ludovic Bernard - Video

Dal 27 dicembre al cinema, il film francese è una dichiarazione d'amore alla musica classica. Con Jules Benchetrit, Lambert Wilson e Kristin Scott Thomas

Nelle tue mani

Simona Santoni

-

Nella confusione della stazione di Parigi della Gare du Nord un giovane inizia a suonare con talento sorprendente un pianoforte a disposizione del pubblico. E il mondo sembra fermarsi.
Sono queste le premesse del film francese Nelle tue mani, scritto e diretto da Ludovic Bernard (dal 27 dicembre al cinema distribuito da Cinema di Valerio De Paolis). La sua dichiarazione d'amore nei confronti della musica classica, con l'augurio che non venga più considerata troppo elitaria e diventi popolare. 

Protagonista del film è Mathieu Malinski, interpretato da Jules Benchetrit, attore ventenne fattosi conoscere con il bellissimo Il condominio dei cuori infranti, figlio del regista Samuel Benchetrit e dell'attrice Marie Trintignant, uccisa dall'allora compagno Bertrand Cantat, cantante dei Noir Désir. Nel cast anche Lambert Wilson e Kristin Scott Thomas.

Mathieu è il ragazzo venuto dal nulla che ammalia la stazione parigina suonando il pianoforte. Attrae l'attenzione del direttore del Conservatorio Pierre Geithner (Wilson), che ne riconosce l'eccezionale dono. Ma la sua proposta di frequentare il Conservatorio non interessa al giovane, che vive di piccoli furti messi a segno insieme a due suoi amici. Quando finisce in arresto per un colpo andato storto, Pierre gli propone uno scambio: gli eviterà la prigione in cambio di qualche ora di lavoro socialmente utile. Il suo vero scopo, però, è prepararlo a un concorso nazionale di pianoforte. Sotto la guida dell’intransigente “Contessa” (Kristin Scott Thomas), Mathieu affronta una sfida che non riguarda soltanto lui, ma il futuro stesso del Conservatorio.

Ispirato da Will Hunting - Genio ribelle, il film Nelle tue mani nasce da un'esperienza vissuta dal regista sceneggiatore: "L'idea mi è venuta in modo molto semplice: mentre mi trovavo alla stazione di Bercy e mi accingevo a prendere un treno, ho sentito un giovane suonare il pianoforte. Era un ragazzo che, a prima vista, non possedeva assolutamente i codici della musica classica, ma che interpretava divinamente bene un valzer di Chopin. È stato un momento magico". 

In questo video in esclusiva un estratto del film Nelle tue mani. Nella scena Mathieu suona la Seconda Rapsodia Ungherese di Liszt:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 film francesi più belli del 2017

Al primo posto "Elle", una storia conturbante, amorale, spietata e divertente

I 10 film francesi più belli del 2016

Commedie stravaganti e raffinate, piccole perle d'animazione o d'ironia, drammi che brillano d'autenticità. Ecco il meglio del cinema d'Oltralpe in questo anno, secondo noi

I 10 film francesi più belli del 2015

Piccole perle di umorismo e indagine psicologica, storie di immigrazione e speranza, canti di libertà repressa. Ecco il meglio del cinema d'Oltralpe in questo anno, secondo noi

I 10 film francesi più belli del 2013

Il cinema d'Oltralpe ci ha consegnato storie appassionate, di naturalismo intenso, e commedie argute...

I 10 film francesi più belli del 2012

Il cinema d'Oltralpe ci consegna sempre tanti titoli, spesso validi e intriganti. Come Quasi amici, Sister, Polisse...

Commenti