Lifestyle

Il Cibo nell'Arte dal Seicento a Warhol

Un viaggio alla scoperta della rappresentazione del cibo nelle varie epoche storiche attraverso oltre 100 opere di maestri dell’arte

Una mostra che condurrà il pubblico in un lungo ed emozionante viaggio attraverso le diverse correnti pittoriche succedutesi nel corso del tempo (dal Barocco al Rococò, dal Romanticismo ottocentesco alle avanguardie del Novecento) per apprezzare le varie iconografie correlate alla rappresentazione del cibo che gli artisti hanno affrontato con estro e originalità. Il percorso espositivo, ordinato secondo un criterio iconografico e cronologico, rivelerà quanto i pittori attivi tra XVII e XIX secolo amassero dipingere i cibi e i piatti tipici delle loro terre d’origine e farà scoprire pietanze e alimenti oggi completamente scomparsi, di cui è difficile immaginare anche il sapore. Tra i capolavori che si potranno ammirare, si segnalano i "Mangiatori di ricotta" di Vincenzo Campi, il "Tavolo con angurie" del pittore divisionista Emilio Longoni, "Il macellaio" di Renato Guttuso e "L' Ultima Cena" di Andy Warhol, un acrilico su tela che reinterpreta in chiave pop il Cenacolo di Leonardo

Il Cibo nell' Arte. Capolavori dei grandi maestri dal Seicento a Warhol
Brescia, Palazzo Martinengo
Sabato 24 Gennaio 2015 - Domenica 14 Giugno 2015

Vincenzo Campi, Collezione privata /CLP
Vincenzo Campi, Mangiatori di ricotta, olio su tela, 72 x 89 cm. Collezione privata
Ti potrebbe piacere anche

I più letti