in cucina

Cuciniamo insieme: polpette croccanti di zucca e noci

Si avvicina la festa di Halloween e per quanto si sia scettici su questo "rito" d'importazione la ricorrenza ormai si è imposta. Speriamo di bruciare in quella notte i fantasmi della pandemia. Detto questo sarà bene ricordare che gli americani – lo hanno fatto abilmente con Babbo Natale – non si sono inventati nulla: la notte delle zucche viventi è semmai un antichissimo retaggio celtico innervatosi sulla tradizione cattolica di Ognissanti e ha come scopo la celebrazione della fine dell'estate con la promessa di una rinascita.


I morti c'entrano nella misura in cui avere consapevolezza della fine induce la speranza del nuovo inizio e così le luci della notte di "all hallows eve" letteralmente la vigilia, o la veglia se preferite, di tutti i Santi segnano il cammino della rinascita. Protagonista nell'iconografia della festa è la zucca. Nella nostra cultura rurale la zucca è il "suino" dell'orto nel senso che ci si può fare di tutto e si può fare in tutti i modi. Inutile sottolineare l'apporto vitaminico e di carotene che serve a conservarci il "sole dentro" di questo preziosissimo dono della natura, ciò che è importante sapere è che la zucca (ce ne sono di infinite forme e sfumature di sapore) è veramente una soluzione di molti problemi in cucina. In questa ricetta che celebra l'autunno l'abbiamo sposata alle noci, matrimonio d'amore e di sapore.

Ingredienti - 800 gr di zucca (noi abbiamo scelto una butternut), 16 noci, 300 gr di Taleggio o atro formaggio saporito e morbido, 150 gr di farina, 150 gr di pangrattato, 200 gr di Parmigiano Reggiano e Grana Padano grattugiato, due o tre uova a seconda delle dimensione, 1 litro di olio di arachidi o di girasole alto oleico per friggere, sale pepe, noce moscata qb.

Procedimento – Sbucciate la zucca e privatela dei semi e die filamenti interni, fatela a fette alte un centimetro e mezzo e infornatela per circa 20/25 minuti a 200 gradi in formo ventilato (220 se statico). Una volta che la zucca è cotta fatela raffreddare. Ora prendete una capace ciotola e unite un uovo, il formaggio grattugiato un paio di cucchiai di pane grattato, il sale, il pepe e la noce moscata abbondante. Sgusciate le noci e tritatele grossolanamente e unitele alla zucca e agli ingredienti. Mescolate bene sino ad ottener un impasto morbido. Fate dal Taleggio tanti tocchetti. Ora prendete un po' d'impasto nel palmo della mano adagiatevi uno o due pezzetti di formaggio e richiudete la polpetta rigirandola tra le mani fino ad ottenere una pallina. Fatene tante quante vene vengono dell'impasto. Nel frattempo scaldate l'olio per friggere in una padella e passate le polpette una ad una prima nella farina poi nelle uova rimaste che avrete sbattuto, infine nel pangrattato. Friggetele e servitele calde. Se vi piace potete fare anche un trito con aghi di rosmarino e aggiungerlo all'impasto per dare ancora maggiore aromaticità. Vedrete che gioia il cuore filante di formaggio. Piaceranno a tutti.

Come far divertire i bambini –Se avete la pazienza di insegnare loro come fare a confezionare le polpette con le loro manine le faranno di dimensioni mignon e saranno ancora più buone!

Abbinamento – Noi abbiamo scelto un Cartizze Docg, ma voi potete abbinare qualsiasi spumante non troppo profondo e acido. Va benissimo ad esempio una Passerina spumante, anche l'Asti secco si sposa bene così come alcuni metodo charmat siciliani da uve semi-aromatiche.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti