Smartphone e tablet

Apple lancia il nuovo iPhone SE, prezzo da 499 euro

Il modello più economico della famiglia miscela un hardware del passato al più recente software: display di 4,7 pollici e singola fotocamera posteriore

Con un comunicato stampa in linea con lo stile morigerato dell'ultimo periodo, Apple ha annunciato iPhone SE (di seconda generazione, dopo il primo del 2016), lo smartphone più economico del catalogo, che arriva dopo diversi rinvii e senza la consueta presentazione dai palcoscenici californiani. Resta però la sostanza di un prodotto che rappresenta un salto nel passato, atteso e benedetto dai nostalgici dei vecchi iPhone, che hanno assistito inermi alla crescita di display utili per godersi foto e video, ma mal digeriti da chi è rimasto legato alle misure e agli equilibri estetici di un tempo.

Com'è fatto

Premesso che pochissime altre aziende potrebbero permettersi di lanciare un dispositivo con un hardware del 2017, inteso nel display e nella singola fotocamera posteriore, sarà probabilmente un altro iPhone che riempirà le casse societarie. Il motivo principale sta nel cartellino, assai più leggero dei fratelli più quotati, attesi a inizio autunno, nonostante i ritardi sulla tabella di marcia delle fabbriche cinese, rimaste chiuse a lungo per l'emergenza. Il salto all'indietro si nota subito proprio per lo schermo Retina HD da 4,7 pollici, lo stesso di iPhone 8, l'ispiratore principe della nuova versione in alluminio aerospaziale Special Edition. Compatibile con contenuti Dolby Vision e HDR10, con iPhone SE torna il tasto Home, che integra il Touch ID per sbloccare il telefono con le impronte digitali e si rinuncia al riconoscimento facciale, comodo ma non apprezzato da tutti. E non c'è nemmeno il notch a "intaccare" lo schermo (ma c'è la doppia cornice, in alto e in basso).

(Apple)


Il motore romba e sul posteriore c'è una sola fotocamera

Lo stacco dal passato è firmato dal processore A13 Bionic, il chip montato sulla gamma iPhone 11, che si traduce in maggiore velocità e capacità di calcolo (Apple parla di cinquemila miliardi di operazioni al secondo), che sull'esperienza utente assicura la fluidità di sistema anche nelle attività che richiedono sforzi maggiori, come quando si gioca. Lato batteria, l'autonomia dichiarata è di 12 ore con utilizzo continuo (da provare sul campo) e c'è il supporto alla ricarica wireless con i caricabatterie sul mercato da comprare a parte, come pure l'alimentatore da 18W che consente di passare da zero al 50% di energia in trenta minuti. Il sistema operativo è iOS 13, con l'aggiornamento che arriverà in autunno con la condivisione delle nuove funzionalità integrate in iOS 14. Dimenticate la sfilata di obiettivi cui ci siamo abituati nel corso degli ultimi due anni, perché sul retro di iPhone SE c'è una sola fotocamera. Un grandangolo da 12 megapixel con apertura f/1.8 che promette il meglio con la modalità Ritratto, anche se l'azione del chip dovrebbe correggere luci e colori degli scatti e il tremolio durante la registrazione dei video (clip in 4K fino a 60 fps).

Prezzi e disponibilità

Tre sono le colorazioni in cui sarà disponibile iPhone SE: bianco, nero e red (quest'ultima versione rientra nel piano Product Red, con una parte dei soldi di ogni acquisto che vanno a sostenere progetti contro la diffusione dell'AIDS, che Apple supporta da tredici anni). Gli ordini negli Apple Store, su Apple.com/it e nell'app Apple Store partono da venerdì 17 aprile, con la vendita effettiva che inizierà sette gironi più tardi. Tre sono anche i tagli di memoria previsti: il modello da 64GB costa 499 euro, quello da 128GB sarà in vendita a 549 euro, mentre si sale a 669 euro per il modello da 256GB. L'acquisto via permuta, restituendo cioè il proprio iPhone, parte da 359 euro, mentre chi vuole averlo con 24 rate paga 20,79 euro al mese per la versione con meno memoria, 22,87 euro per il modello di mezzo e 27,87 euro mensili per il top di gamma.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti