samsung-pro-360-apertura
Samsung
samsung-pro-360-apertura
Tecnologia

Samsung lancia tre pc sottili e leggeri ispirati agli smartphone

Svelati i Galaxy Book, Book Pro e Book Pro 360. Tra le funzioni, un dialogo diretto e costante con il telefono e la possibilità di usare facilmente un tablet come secondo schermo per aumentare la produttività

Ognuno può scegliere in base alle sue priorità e ai suoi bisogni: c'è il modello sottile, quello leggerissimo, il più versatile. Tutti, comunque, mettono al centro il concetto della potenza combinata con la portabilità. Omaggiano, anzi s'ispirano in modo palese allo smartphone, al suo universo, alle sue possibilità.

Sono tre notebook che nell'atteggiamento, nella forma, hanno appreso e incorporato varie lezioni della pandemia: si connettono senza fili a un tablet, per avere a disposizione un doppio schermo e aumentare la produttività pure quando si è lontani dalla propria scrivania e la si vuole ricreare ovunque; permettono di gestire il traffico dei messaggi dalla tastiera fisica del computer, così come far partire le app presenti nel telefonino; danno modo di trasferire immagini e documenti dal cellulare, anche grandi, in pochi attimi, senza scomodare allegati di posta elettronica e servizi cloud. Hanno un Bluetooth duttile e performante, per collegare gli stessi auricolari al display da scrivania e a quello tascabile, usarli con entrambi, giostrarsi tra call, contenuti multimediali, persino un videogame, con estrema tranquillità e semplicità.

La deferenza allo smartphone è già nel nome. Ecco infatti i Galaxy Book, Galaxy Book Pro e Galaxy Book Pro 360. Cominciamo dall'ultimo, che è nella foto di apertura e nell'immagine qui sotto. Lo schermo ruota su sé stesso, trasformandolo in un tablet o rendendolo perfetto per le presentazioni multimediali e lo svago. Ma è con il display all'altezza della tastiera, tutto coricato su una superficie o svettante verso l'alto, che realizza il prodigio di una dieta radicale. È spesso appena 11,5 millimetri.

samsung-pro-360-2 Samsung

Lo schermo è touch, gli si può abbinare la S Pen, rendendolo un oggetto naturalmente votato alla creatività. I processori sono Intel di undicesima generazione, c'è il badge Evo che di suo è una garanzia in termini di performance e durata della batteria. E per ribadire l'ibridazione tra più galassie, la territorialità plurima dell'oggetto, si può avere il 5G, per navigare velocemente pure lontano da una rete Wi-Fi. La tecnologia Oled di Samsung sorveglia sulla luminosità, per un'esperienza cinematografica in movimento, che intanto protegge gli occhi riducendo gli effetti negativi della luce blu. Capitolo display, si può scegliere tra due taglie: 13,3 e 15,6 pollici, entrambe Super Amoled, con un peso massimo di 1,39 chilogrammi per il modello più grande, per gli smart worker più incalliti (i quali apprezzeranno funzioni di serie, quali la riduzione del rumore di fondo automatica, per farsi sentire meglio dai propri interlocutori); si scende fino a 1,04 chili per i 13,3 pollici, con il modulo 5G si risale appena a 1,10 kg. E la scocca è in alluminio, la stessa degli aerei. Una garanzia di durabilità, oltre che di pregio estetico. Capitolo prezzi: 1.399 euro per il modello da 13 pollici con 8 giga di ram e 512 giga di spazio d'archiviazione; 1.699 euro per l'assoluto top di gamma; il 15 pollici con processore i7, 16 giga di ram e 512 di hard disk. Una workstation condensata.

samsung-pro Samsung

Nel caso del modello Galaxy Book Pro, si scende nei territori del primato: per il modello da 13,3 pollici il peso è di nemmeno un chilo. 870 grammi. Una piuma. Meno di tanti tablet. In questo caso abbiamo di fronte un prodotto dedicato a chi è spesso in movimento, o intende tornare a farlo presto, e vuole rimanere leggero. Il prezzo è di 1.159 euro per 8 giga di ram e 256 di spazio di archiviazione.

samsung-galaxy-book Samsung

Infine, c'è il Galaxy Book: laptop più tradizionale, robusto nel design e nelle prestazioni, senza eccesso di virtuosismi in termini di dimensioni o contorsioni morfologiche. Da segnalare l'abbondanza di porte sui due lati, che spaziano dalle Usb classiche, fino a due Type-C, una Hdmi, un ingresso per schede di memoria MicroSD. Lo spessore è di 15,4 millimetri, il peso arriva a 1,59 chilogrammi, ma parliamo comunque di un unico, generoso display da 15,6 pollici. E, come per tutti i modelli della famiglia, la possibilità di inserire il computer in un ecosistema ampio che ricorre a un tablet come secondo schermo, si connetta facilmente allo smartphone o agli auricolari Galaxy Buds. Per prezzi, si parte da 709 euro per il processore i3, 8 giga di ram e 256 di spazio di archiviazione. Interessante la proposta con i5, 8 giga di ram e 512 giga di hard disk, che si ferma a 899 euro. Per chi vuole di più (i7, 16/512 giga), servono 1.109 euro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti