Moda

Valentino Garavani Rockstud X: il progetto con Craig Green

La capsule in edizione limitata di sneakers da uomo.

Craig Green, designer londinese conosciuto in tutto il mondo per lo stile performante con cui il prodotto dialoga con il corpo, collabora con Maison Valentino in una capsule in edizione limitata di sneakers da uomo che incrociano tecnologia performante, attitudine sportiva e dettagli couture.

Valentino Garavani Rockstud X by Craig Green diventa un primo progetto di co-creazione tra il direttore creativo di Valentino, Pierpaolo Piccioli, e una serie di artisti che reinterpreteranno il famoso stud, la forma quadrata e cruciforme con dettagli metallici, simbolo essenziale dell'universo degli accessori della maison.

Craig Green, appassionato di sartorialità tecnologica di matrice industriale di ultima generazione, pensa ad una suola scultorea che sorregge e avvolge la calzatura, realizzata in maxi Rockstud, dove lo stud è sia parte dell'estetica del design che della funzionalità, amplificazione ed evoluzione audace della storica borchia introdotta per la prima volta con la Collezione Diary.

Un accessorio grintoso adatto a vestire le divise urbane stilose della moderna community Valentino e anche accompagnare l'abbigliamento nel tempo libero di chi si sente un po' romantico, punk e non conformista.

Questa collaborazione verrà raccontata in una conversazione tra Pierpaolo Piccioli e Craig Green, che citerà il suo approccio distintivo nel reinterpretare l'iconica borchia, dando vita a delle scarpe inaspettate con le borchie ingigantite e portate sotto la suola in versione anch'essa macro.

La partnership sullo stud non sarà l'unica unione creativa. Anzi, Rockstud X, celebra con il numero romano i dieci anni degli iconici accessori Valentino Garavani Rockstud e indica anche un moltiplicatore a firma collettiva per i progetti che verranno, una sorta di open lab che ospiterà collaborazioni con designer, marchi e artisti internazionali.

Il mitico dettaglio a borchia di Valentino, che fa vendere bene ogni prodotto al quale viene applicato, diviene la tela bianca per nuovi immaginari ed interpretazioni, in un dialogo creativo aperto tra Pierpaolo Piccioli e il mondo contemporaneo artistico, culturale e della moda.

Ed è proprio la collaborazione fra menti visionarie della moda la prima a essere testata, settore che abbraccia la cultura sociale del momento più di qualunque altro in una continua esplorazione di nuovi scenari possibili, attingendo perché no, anche alla memoria e al ricordo.

La storia di Valentino Garavani Rockstud inizia dieci anni fa e da allora incarna un segno riconoscibile della Valentino contemporanea guidata da Pierpaolo Piccioli in un processo di ri-significazione dei codici iconici, dove convivono realtà e visioni, punk e bourgeois, couture e streetstyle.

L'esclusiva sneaker sarà disponibile in una palette di colori precisi, nero, verde militare, bianco avorio e grigio industriale, in una selezione di boutique Valentino in tutto il mondo e su Valentino.com.

Craig Green x Rockstud X Valentino Garavani

Ti potrebbe piacere anche

I più letti