Accessori

Cass x Prada, la collaborazione che non sapevi di volere

Cassius Hirst, in arte Cass, è un giovane della generazione Z appassionato di skate che nel tempo libero si diverte a dipingere scarpe. Oggi è conosciuto per essere uno dei pochi ad aver collaborato con Miuccia Prada, finendo col trasformare il suo hobby in un vero e proprio lavoro.

Com’è successo? Cassius dipinge il suo primo paio di sneaker a 14 anni, regalandole a suo padre, l’artista Damien Hirst. Nel giugno 2018 inizia a costruirsi un nome nel mondo delle sneakers cominciando a postare sui social le sue prime Air Force 1 (le scarpe che preferisce dipingere). Oggi lo ritroviamo con un certo seguito alle spalle, star internazionali che indossano le sue creazioni e un workshop tenutosi presso il NikeLab Chicago Re-Creation Center sotto invito di Virgil Abloh.

«Dipingevo le scarpe, scattavo foto e le trasformavo in complessi stencil di vinile che diventavano poi disegni astratti. Coprivo una parte della scarpa e poi la avvolgevo interamente con lo stencil. Aveva un aspetto pazzesco. Ho inviato una foto a mio padre e lui l’ha inviata a Miuccia. E lei ha detto: “È fantastico, facciamone qualcosa”. La parte migliore di questo progetto, di questa collaborazione, è stata la disponibilità di Prada a investire il proprio tempo, a essere aperta alle idee, alle sfide e ad impegnarsi davvero in qualcosa di nuovo», ha dichiarato Cassius Hirst.


Prada reinventa la sneaker America’s Cup, modificandone le superfici e rielaborando il classico design, dandogli un volto giovanile e accattivante.

La capsule viene presentata con una campagna video realizzata da Axel Morin, fotografo e filmmaker. Una performance surreale che invade uno spazio inviolato con immagini fisse e in movimento. Le sneaker e le maschere personalizzate protagoniste della scena, rendendo ogni personaggio unico e anonimo allo stesso tempo.

I modelli proposti sono quattro, in ben 22 varianti, i nomi richiamano la passione per la musica che caratterizza Cassius (autore della colonna sonora della campagna) e i suoi fan. Prendendo il nome dalle fasi della modulazione del suono, in riferimento all’acronimo ADSR, ogni scarpa ne indica l’aspetto: Att4ck combina una lavorazione 3D in resina con pittura spray dai colori fluo, creando dei rilievi spigolosi; D3cay si presenta con un effetto deteriorato, rifinita con un rivestimento trasparente; Sust4in, dai colori accessi, presenta delle pennellate bianche realizzate a mano; infine, Rel3ase si distingue per l’effetto bicolore sui lati con tonalità contrastanti che si uniscono al centro in particolari sfumature.

Il marchio Prada sul packaging viene accompagnato dal particolare logo dell’artista, la sua scansione cerebrale. «La scansione del cervello rappresenta la speranza e la conoscenza in un mondo di ombre e incertezze. Il cervello è il luogo in cui si formano i pensieri: nella mia vita tutto ha avuto a che fare con la creatività e il processo creativo. Ho imparato che a volte dobbiamo guardare dentro di noi per vedere come stanno realmente le cose. Non dovremmo averne paura», ha dichiarato Cassius Hirst.

I più letti