Accessori

The Borsalino Gentlemen’s Club presenta i modelli invernali e la capsule firmata da Yohji Yamamoto

Borsalino Gentlemen's Club, idea del direttore artistico Karl-Edwin Guerre e del creative curator Giacomo Santucci, riunisce il meglio dell'eleganza della maison e presenta le novità moda in fatto di cappelleria per il prossimo autunno-inverno 2021.

«Dialoghi col Presente» è il titolo della collezione che racconta le novità artigianali e stilistiche di un accessorio che accompagna gli uomini nella loro quotidianità da oltre 160 anni e si trasforma in modo sensibile nel tempo che vive.

Il recupero della memoria tradizionale, la necessità di riconnettersi con la natura e la lente creativa dell'arte diventano i tre concetti fondamentali dell'oggetto cappello, ormai lontano dall'essere pensato col solo scopo di coprire, ma piuttosto per quello più ambizioso e audace di scoprirsi e rivelarsi, agli altri e a sé stessi.

Il credo che interpretano sembra dire: «Il vero lusso è stare bene con sé stessi e fare stare bene gli altri».

Nella collezione maschile a emergere è l'armonia delle scelte autentiche, a partire dalla predilezione per le classiche forme a tesa piccola, media e larga, affiancate dall'ormai imprescindibile modello Traveller arrotolabile.

Nei dettagli si riscopre però un vezzo artistico e talora dandy, oppure grafico e tecnologico, passando da dettagli di pelle e impunture a vista studiate e redatte come decori preziosi, patchwork optical, decorazioni foliage.

Un altro modello di punta è Plate, rifinito con targhetta in cuoio e doppia pince realizzata a mano su morbido feltro Alessandria, proposto nelle tinte Nero, Mirtillo, Dattero e Porto.

In edizione limitata e speciale, destinato ad arricchire la collezione invernale e intitolato «Borsalino per Yohji Yamamoto», il cappello a tesa media è proposto per l'occasione nello speciale feltro Icaro, materiale dalle straordinarie caratteristiche di leggerezza e morbidezza.

Il leggendario designer giapponese dallo stile visionario, reinterpretare lo stile Borsalino attraverso i propri codici stilistici in un affascinante dialogo tra estetica simbolica d'avanguardia e lunga tradizione del savoir-faire artigianale.

Il copricapo contemporaneo ha un design che suggerisce una coesistenza giocosa e armoniosa di opposti, in versione total black e decorato con un sottile nastro in gros-grain che riporta entrambi i loghi dei due brand.

Lo stile romantico-punk dell'oggetto si accompagna ad una speciale cappelliera personalizzata, disponibile all'acquisto esclusivamente sullo shop ufficiale di Yamamoto e nelle boutique selezionate del brand giapponese.

La collezione prosegue con le immancabili proposte unisex di cappelli in tessuto, che riflettono ed esaltano i temi di stagione Borsalino. Accanto agli immortali modelli baseball, marinaio e basco, si ritaglia un ruolo da protagonista il bucket, proposto nell'inedito tessuto effetto calfskin, in vernice nera Mistero e in versione antipioggia.

In uno sguardo alla collezione femminile, si trovano le intramontabili forme Audrey, Claudette, Sophie e Violet, affiancate dalle due novità Lucy e Eveline. Rigorose e al tempo stesso poetiche, le proposte Borsalino per la donna non rinunciano mai al dettaglio romantico: dal girocinta in cuoio alla guarnizione in ciniglia, dal nastro in patchwork optical al mohair rigato. Fra i modelli più venduti, il cappello Eleonora con decorazioni a motivi foliage che si rincorrono dal nastro alla fodera, nei toni pastello Cipria e Astrale oppure elegantissimo Nero, e i copricapi invernali in prezioso eco-cashmere realizzati in maglia rasata e a coste.

Nella sede milanese di Via Sant'Andrea, oltre ad ammirare una parte della storia del marchio, si possono ricevere alcuni consigli sullo styling e la cura del proprio cappello personale.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti