5 app per non affogare tra le notifiche del tuo smartphone
krockymeshkin @ Flickr
5 app per non affogare tra le notifiche del tuo smartphone
Tecnologia

5 app per non affogare tra le notifiche del tuo smartphone

Sempre più app social significa ricevere sempre più notifiche. Ecco cinque strumenti per organizzare la propria attività mobile

Negli Stati Uniti la chiamano sarcasticamente “zombification”, si tratta della tendenza a diventare schiavi del proprio smartphone a causa dell’incessante flusso di notifiche che lo fanno vibrare o trillare. Per uno zombificato non c’è luogo o momento che li metta al riparo dalla tirannia delle notifiche, si tratti di un colloquio di lavoro, di un primo appuntamento o di un funerale: il cellulare vibra in tasca e loro lo devono estrarre, e controllare, perché magari è successo qualcosa a una persona cara, oppure è la mail che aspettano da tutta la vita, e piuttosto che rischiare di perdere un treno tanto importante, tanto vale controllare.

Per arginare quello che sta diventando un vero e proprio disturbo sociale, diverse startup hanno ideato delle app che consentono di organizzare l’attività mobile, filtrare in automatico le notifiche e, soprattutto, controllare quanto tempo si spreca ogni giorno nel controllare i canali social. Eccone 5 fra le più interessanti.

1. Agent

Egomotion

Installare Agent è come arruolare e introdurre nel proprio smartphone una serie di specialisti che si occupino di gestire in maniera intelligente diverse funzioni. C’è l’agente Sleep che puoi istruire in modo che prenda il controllo del tuo smartphone mentre dormi, filtrando ogni tipo di notifica e dando via libera solo a quelle che hai indicato come importanti (la chiamata di un parente malato, un’email urgente dal lavoro etc.) C’è l’agente Meeting che sa quando sei impegnato in una riunione e silenzia automaticamente le notifiche. Infine c’è l’agente Drive, che è in grado di capire quando l’utente è in movimento oltre una certa velocità (dunque in auto) e attiva sistemi di risposta automatica.

(disponibile gratuitamente per Android)

2. Moment

Moment

Un approccio diverso è quello di Moment. Invece di prendere il controllo delle notifiche nel tuo smartphone, l’app si limita a osservare le tue azioni e, a fine giornata, a comunicarti quanto e come hai utilizzato il tuo telefonino. A quel punto è possibile settare una soglia di tempo passato in una determinata attività oltre la quale l’app ti comunica che hai già controllato troppe volte i tuoi SMS o la tua attività social.

(disponibile gratuitamente per iOS)

3. RescueTime

RescueTime

Simile a Moment è RescueTime, un’app che non solo ti consente di monitorare quanto tempo sprechi in ogni attività mobile, ma ti consente di valutare quanto sei stato produttivo, quanto tempo hai dedicato al lavoro e quanto alle distrazioni. RescueTime ti avvisa con una notifica quando hai superato la soglia da te settata e ti permette di bloccare in automatico le potenziali “distrazioni” quando sei al lavoro. Si tratta di una productivity app piuttosto sofisticata, nella sua versione pià avanzata costa 9 dollari al mese.

(disponibile per iOS, Android, Mac e Windows)



4. Atooma

Atooma

Un po’ come Agent, Atooma si occupa di ridurre al minimo il tuo bisogno di interagire con lo smartphone. Il suo approccio però è diverso, ed si basa sulla regolazione di proposizioni causali “Se...Allora...” Puoi ad esempio istruire l’app in modo che, se sa che sei arrivato a casa allora attivi la connessione WiFi; oppure, se capisce che sei in viaggio o stai guidando allora ti legge automaticamente i messaggi ad alta voce; e via dicendo.
(disponibile gratuitamente per Android)

5. Snowball

Snowball

L’obiettivo di Snowball è sostanzialmente quello di fare ordine. Con il moltiplicarsi delle app social e di messaggistica, può capitare di dover saltare da una piattaforma all’altra per rispondere a tutti i messaggi che abbiamo ricevuto nelle scorse ore. Snowball consente di raggruppare tutti i messaggi di Whatsapp, Facebook, Snapchat o SMS in modo da poterli leggere e rispondere rimanendo su un’unica app. Una caratteristica utile di Snowball è che consente di accedere all’app in maniera rapida, mantenedola sempre in sottofondo e aprendola automaticamente a ogni messaggio ricevuto.

(disponibile gratuitamente per Android)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti