Musica

È morto suicida Chester Bennington, il cantante dei Linkin Park

Il musicista aveva 41 anni e soffriva da tempo di depressione

Chester Bennington, frontman del gruppo statunitense dei Linkin Park, è stato trovato morto nella sua abitazione a Palos Verdes Estates, a sud di Los Angeles.

Il cantante, che da anni soffriva di depressione e lottava contro l'abuso di droghe e alcol, si è tolto la vita impiccandosi nel giorno del compleanno di Chris Cornell, collega ed amico che si era ucciso nello stesso modo lo scorso 18 maggio a Detroit.

Bennington, che si era esibito per l'ultima volta in Italia lo scorso 17 giugno all'Autodromo di Monza per il Days Festival, lascia soli sei figli avuti da due matrimoni e sgomento in tutto il mondo del rock, il genere che lo ha reso popolare a livello mondiale dal 1996 permettendogli anche di entrare alla posizione 46 nella classifica dei 100 migliori cantanti metal di tutti i tempi stilata da Hit Parader.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti