Libri

I 15 scrittori più ricchi al mondo

Sono tutti inglesi. Al primo posto della classifica di Forbes c'è E.L. James seguita da James Patterson e Suzanne Collins

E.L.James, al secolo Erika Leonard, autrice della triologia "Cinquanta sfumature" (Credits: Andrew H. Walker - Getty Images)

Non sono mancati i colpi di scena nella classifica annuale degli scrittori più ricchi del mondo stilata da Forbes: debutti eccellenti (E.L. James direttamente al primo posto grazie alla trilogia “Cinquanta sfumature”) ed esclusioni inattese (Stephenie Meyer, autrice della saga di "Twilight", George R.R. Martin creatore della serie di "Games of Thrones" e Ken Follet, scrittore di best seller per antonomasia) hanno dettato il ritmo della lista. Il magazine, per decretare gli scrittori più ricchi al mondo, basa le proprie stime sui dati di vendita compresi tra giugno 2012 e giugno 2013.

Gli autori, diversi tra loro per età e pubblico, condividono una costante: sono tutti di madrelingua inglese. Tra i primi 15 scrittori più ricchi del mondo non c’è infatti alcuna traccia di globalizzazione. Nel 2013 vince l’originalità del tema (seppure sostenuto poi da una macchina del marketing perfetta). La mammy porn inglese E.L. James si ispira sì alla saga di vampiri e lupi mammari descritta in Twilight, ma lo fa in chiave erotica e adeguata ad un gusto comunque popolare. Fantasy e libri per giovani adulti sostengono poi il mondo dell’editoria, tengono i classici autori da best seller più o meno da viaggio (da John Grisham, a Danielle Steel e Nora Roberts), mentre la saggistica si conferma un settore per pochi eletti a meno che, come per Bill O'Reilly sia sostenuta da una assidua frequentazione dei salotti tv.

Ma bando alle parole e spazio ai numeri. Ecco la classifica.

- E.L. James (95 milioni di dollari) con la trilogia ad alto tasso erotico di “Cinquanta sfumature”, la mammy porn inglese debutta direttamente al primo posto. La scrittrice prima ha decretato il successo planetario degli e-book (il libro inizialmente era disponibile solo in formato elettronico) e poi ha sostenuto vendite e bilanci delle diverse casa editrici che ne hanno pubblicato i testi nei diversi Paesi. Il film, in arrivo a quanto pare la prossima estate, dovrebbe mantenere elevato il ritmo di vendite.

- James Patterson (91 milioni di dollari dai 94 milioni dello scorso anno) perde il trono dopo un lungo regno ma potrebbe rifarsi quanto prima. Secondo le stime un libro ogni 17 venduti negli Usa porta la sua firma e serie come “Witch &Wizard” e “Maximum ride” continuano a far proseliti tra i giovani adulti. Anche in Italia.

- Suzanne Collins (55 milioni di dollari). L’autrice, lanciata nell’Olimpo con la trilogia di Huger Games (di cui a novembre si attende il secondo film della serie ) conquista ben sei posizioni rispetto al 2012 (con 20 milioni di guadagni).

- Bill O'Reilly (28 milioni di dollari). Risale dal 6° posto dello scorso anno (con 24 milioni di dollari). Il giornalista di Fox News ha sbaragliato storici autori di bestseller con la pubblicazione di "Killing Lincoln" e "Killing Kennedy". A breve è atteso il terzo libro della serie: "Killing Jesus".

- Danielle Steel (26 milioni di dollari), in classifica da decenni, guadagna ben tre posizioni rispetto allo scorso anno quando si era fermata a 23 milioni. In quarant’anni di attività la scrittrice ha pubblicato 128 libri, all’incirca tre all’anno, per un totale di 600 milioni di copie vendute. La Steel specializzata in romanzi d'amore, ha anche scritto libri per bambini e un volume di poesie.

- Jeff Kinney (24 milioni di dollari) autore per bambini e giovani adolescenti a cui si deve la serie: "Diary of a Wompy Kid" (Diario di una schiappa-l’ottavo libro è in arrivo negli scaffali a novembre). In calo rispetto al 5° posto dello scorso anno con 25 milioni di vendite.

- Janet Evanovich (24 milioni di dollari) in caduta dal 3° posto conquistato lo scorso anno (con 33 milioni di vendite)

- Nora Roberts (23 milioni di dollari), autrice di bestseller con oltre 200 titoli al suo attivo, è da poco diventata regina nei libri digitali (nel 2012 ha venduto 3,2 milioni di copie di e-book). Perde una posizione rispetto al 2012 ma i guadagni sono stabili.

- Dan Brown (22 milioni di dollari) con "Inferno" ha conquistato in pochi mesi il podio del libro più venduto del 2013. Uscito nella tarda primavera ha già venduto 369mila copie.

- Stephen King (20 milioni di dollari). In caduta rispetto al secondo posto conquistato lo scorso anno (con 39 milioni di dollari di vendite). L’anno prossimo, l’autore potrebbe scalare nuovamente la classifica: è infatti in arrivo l’atteso sequel di "The Shining".

- Dean Koontz (20 milioni di dollari) perde un posto rispetto lo scorso anno pur avendo guadagnato un milione in più.

- John Grisham (18 milioni di dollari), specialista nei legal thriller con 18 romanzi alle spalle (l’ultimo, "The Racketeer", è stato il secondo romanzo più venduto nel 2012). Il prossimo bestseller, "Sycamore Row", è atteso a ottobre e potrebbe aiutare l’autore a risalire in classifica dove lo scorso anno si attestava al 4° posto con 26 milioni di guadagni stimati.

- David Baldacci (15 milioni di dollari) autore di ben 26 legal thriller.

- Rick Riordan (14 milioni di dollari), autore specializzato in romanzi per bambini e giovani adulti a tema mitologico. Riordan conquista una pozione rispetto allo scorso anno chiuso con 13 milioni in tasca.

- J.K. Rowling (13 milioni di dollari). Chiusa ormai da sei anni la saga di Harry Potter, l'autrice inglese ha riguadagnato il podio nelle edizioni economiche con "The casual vacancy" pubblicato lo scorso autunno e sta scalando in questi giorni le classifiche con "The Cuckoo’s Calling" uscito sotto pseudonimo. La Rowling perde tuttavia quattro posizioni rispetto al 2012 dove i 17 milioni guadagnati derivavano per lo più esclusivamente dalle vendite della saga di Harry Potter e dalle royalty sulle avventure del celebre mago.  

© Riproduzione Riservata

Commenti