Ushio Shinohara, Doll Festival 1966
Ushio Shinohara, Doll Festival 1966
Lifestyle

The World Goes Pop: la Pop Art oltre Warhol e Lichtenstein

Alla Tate Modern di Londra, fino al 24 gennaio, la storia di un movimento artistico (e non solo) che ha conquistato il mondo

Questa interessante mostra londinese vuole raccontare una storia globale della pop art, rompendo con i soliti schemi per rivelare un lato diverso di questo fenomeno artistico e culturale. 

Dall' America Latina all' Asia, dall' Europa al Medio Oriente, "The World Goes Pop" espone 160 opere prodotte in tutto il mondo, fra gli anni '60 e '70, mostrando come  culture e paesi diversi hanno assimilato, rielaborato e risposto al movimento della pop art. Politica, proteste, rivoluzioni culturali, consumismo, folk: in questa mostra tutto è esplorato e messo a nudo "in Technicolor", attraverso espressioni artistiche che vanno dalla tela al flipper.

"The World Goes Pop"rivela che la pop non è solo una celebrazione della cultura consumistica occidentale, soprattutto anglo-americana, ma anche un linguaggio internazionale sovversivo e di protesta, capace di andare oltre i suoi maggiori esponenti: Andy Warhol e Roy Lichtenstein

The EY Exhibition: The World Goes Pop
Tate Modern: Exhibition
17 Settembre 2015 – 24 Gennaio 2016
The Eyal Ofer Galleries, Level 3

Marcello Nitsche /Tate
Marcello Nitsche, I Want You, 1966
Ti potrebbe piacere anche

I più letti