Ufficio Stampa Fascino
Televisione

L'Intervista: Raoul Bova si racconta nel salotto di Costanzo

In queste ore tengono banco le dichiarazioni del giornalista contro Belén Rodriguez: "Le consiglio di trasferirsi all’estero"

Dopo Emma Marrone, tocca a Raoul Bova raccontarsi senza filtri a Maurizio Costanzo. L'attore è infatti il protagonista della quarta puntata del talk "one to one" di Canale 5 che continua a macinare ottimi ascolti, grazie ai super ospiti che decidono di mettersi in gioco e al racconto intimo che il decano dei giornalisti italiani è in grado di realizzare. 

L'Intervista, Raoul Bova si racconta
Questa settimana, attraverso i video che costituiscono l’ossatura del format, sarà Raoul Bova a raccontarsi con sincerità e profondità al conduttore. Nel corso de L'Intervista parlerà dei momenti più salienti della sua vita personale e professionale, senza mai sottrarsi alle domande di Maurizio Costanzo, e svelando alcuni lati inediti della sua storia e della sua carriera. Nel promo in onda in questi giorni, l'attore appare commosso e tutto lascia pensare che sia riuscito a lasciarsi andare come mai aveva fatto prima in tivù. 

Costanzo attacca Belén Rodriguez
Intanto, in queste ore a tenere banco sono alcune dichiarazioni che Maurizio Costanzo ha rilasciato al settimanale Nuovo, nelle quali attacca Belén Rodriguez, sua ospite lo scorso autunno proprio ne L'Intervista. «Personalmente consiglio a Belén di trasferirsi all’estero e di togliere il disturbo, di non romperci più le scatole. Non è che ogni due minuti possiamo discutere degli amori di Belen: chi se ne importa? E comunque noi ci sentiamo più vicini a Stefano». Proprio a Stefano De Martino il giornalista ha invece riservato parole piene di stima e di affetto: «È dotato di grande umiltà e per questo Maria lo stima molto. Non è per lei un figlio artistico, però gli sta dando ruoli sempre più importanti. Stefano del resto non è solo un ballerino, ha altre capacità perché è una persona fedele e appassionata».

Ufficio Stampa Fascino
Maurizio Costanzo e Raoul Bova
Ti potrebbe piacere anche

I più letti