Ufficio Stampa
Televisione

Il prezzo del coraggio: tutto sulla docufiction su Giorgio Ambrosoli

A quarant’anni dall’assassinio dell’"eroe borghese", Rai 1 propone il film tv con Alessio Boni, in onda in mercoledì 18 dicembre, con materiali di repertorio e documenti esclusivi

A quarant’anni dall’assassinio dell’"eroe borghese", Rai 1 ha realizzato la docufiction Giorgio Ambrosoli – Il Prezzo del coraggio, con Alessio Boni che interpreta l'avvocato milanese ucciso dopo aver scoperto la rete di affari tra finanza, massoneria, politica e mafia senza mai cedere alle minacce della mafia. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul progetto prodotto da Stand by me, in collaborazione con Rai Fiction, in onda mercoledì 18 dicembre.

Giorgio Ambrosoli – Il Prezzo del coraggio, la docufiction con Alessio Boni 

Raccontare la storia di un uomo che amava la sua famiglia e il suo lavoro, che credeva nel significato della responsabilità e della legalità fino a metterle al di sopra della sua stessa sicurezza. Quarant'anni dopo la morte di Giorgio Ambrosoli, ucciso l’11 luglio 1979, Rai 1 manderà in onda in prima assoluta Giorgio Ambrosoli – Il Prezzo del coraggio.

Alessio Boni interpreterà l'avvocato, mentre il punto di vista del racconto sarà quello del collaboratore più stretto di Ambrosoli, il maresciallo Silvio Novembre, voce fuori campo realizzata in fiction e ispirata alle parole dallo stesso Novembre, che ripercorre i momenti più importanti dell’avventura professionale e umana vissuta accanto ad Ambrosoli.

Le anticipazioni de Il prezzo del coraggio 

Il prezzo del coraggio mixa in maniera impeccabile racconto documentaristico - che si basa su di materiali di repertorio, documenti esclusivi e testimonianze inedite - e la ricostruzione in fiction, affidata all’interpretazione di Alessio Boni, Claudio Castrogiovanni, Dajana Roncione e Fabrizio FerracaneNon mancheranno materiali di repertorio, documenti esclusivi e testimonianze inedite, tra cui l’intervista alla moglie Annalori e una lezione del figlio Umberto Ambrosoli, che ha collaborato alla realizzazione del docufilm, agli studenti dell’Università Statale di Milano. 

Tra gli altri testimoni illustri i cari amici di famiglia Giorgio Balzaretti e Franco Mugnai, il professor Vittorio Coda e l’avvocato Sinibaldo Tino, che affiancarono Ambrosoli nel lavoro di liquidazione e ancora i magistrati Gherardo Colombo e Giuliano Turone, incaricati dei processi a carico di Sindona, lo scrittore Corrado Stajano, autore del libro Un eroe borghese, il giornalista Antonio Calabrò Anna Maria Tarantola, all’epoca dei fatti in Banca d’Italia, e il procuratore americano John Kenney, titolare delle indagini sul fallimento della Franklin Bank di Sindona, che collaborò assiduamente con Ambrosoli.

Il cast della docufiction di Rai 1

Oltre ad Alessio Boni, nei panni di Giorgio Ambrosoli, nel cast della docu-fiction di Rai 1 prodotta dalla Stand by me di Simona Ercolani, ci sono anche Dajana Roncione (che interpreta la vedova, Annalori Ambrosoli), Claudio Castrogiovanni (il maresciallo Silvio Novembre) e Fabrizio Ferracane (che incarna Michele Sindona). La regia è di Alessandro Celli

Per sapere di più: 


Ti potrebbe piacere anche