Televisione

Il Commissario Montalbano, Luca Zingaretti non lascia la serie

Da 15 giorni l'attore è sul set per girare il nuovo film tratto dai libri di Camilleri

Nessun addio all'orizzonte: Luca Zingaretti vestirà ancora i panni del mitico Commissiario Montalbano nella serie cult di Rai Uno. A smentire le voci su un possibile smarcamento è stato il produttore della fiction, Carlo Degli Esposti, attraverso un comunicato stampa con cui ha troncato le ricostruzioni circolate con insistenza nelle scorse ore.

La smentita del produttore

È toccato dunque a Carlo Degli Esposti, a capo della società di produzione Palomar (che produce tra le altre fiction anche Braccialetti Rossi) stoppare i boatos degli ultimi giorni: "Nonostante i fortissimi rumors delle ultime Zingaretti è con noi, è per la Palomar il miglior centravanti della squadra, altri scenari sono del tutto privi di fondamento e dimostrano quanto in Italia la squadra che vince sia perennemente bersagliata dall'invidia e dalla calunnia. E' successo in passato tante volte, ma questo non ha impedito a Montalbano di vivere 16 anni fantastici di successo e non gli impedirà di proseguirlo anche dopo la maggior età".

Zingaretti di nuovo sul set

Luca Zingaretti non solo non lascia ma raddoppia. Mentre l'ammiraglia Rai continua a trasmettere con grande successo di ascolti le repliche delle passate stagioni, da quindici giorni l'attore è sul set per girare un nuovo film de Il commissario Montalbano e ne girerà due l'anno nei prossimi tre anni. "L'eternità di Montalbano andrà oltre ogni campagna denigratoria", spiega Degli Esposti. "Basti pensare che sabato sera uno degli episodi è andato in onda in Gran Bretagna ed ha invaso le pagine Twitter. Va bene in Inghilterra, in Francia, in Germania, ovunque e abbiamo sempre resistito a chi voleva ucciderlo o farci discutere".


Ti potrebbe piacere anche