Ufficio Stampa Mediaset
Televisione

Il Bosco: 5 cose da sapere sulla miniserie con Giulia Michelini

Nel cast ci sono anche Claudio Gioè, Andrea Sartoretti e Gianmarco Tognazzi

Parte questa sera alle 21 e 10 su Canale 5 la miniserie Il bosco, diretta da Eros Puglielli e prodotta dalla Tao Due di Pietro Valsecchi, che ne ha scritto anche il soggetto . Un po' mistery, un po' thriller psicologico, la fiction in quattro puntate racconta la storia di Nina, interpretata da Giulia Michelini: nel cast ci sono poi Claudio Gioè, Andrea Sartoretti, Gianmarco Tognazzi, Sandra Ceccarelli e Ivano Marescotti. Ecco 5 cose da sapere.

La protagonista 

Nina Ferrari (Giulia Michelini) è una giovane psicologa che torna nel piccolo centro dove è nata e che ha lasciato quasi vent'anni prima, dopo essere stata abbandonata dalla mamma Cecilia. Il destino vuole che tra tante università a chiamarla per un dottorato, sia proprio quella della sua città d'origine: lei accetta l'incarico, ma sa che in fondo vuole tornare lì soprattutto per trovare la risposta ai dubbi che la tormentano da una vita, ovvero sul perché la madre l'ha abbandonata.

Una morte misteriosa 

Fin dal suo arrivo, Nina riesce a coinvolgere gli studenti ad instaurare un buon rapporto con tutti, tranne che con Samantha, una studentessa problematica che secondo lei nasconde un grave problema. Poco tempo dopo la ragazza viene trovata morta nel bosco: per la polizia è colpa dell'abuso di droghe e alcol, ma Nina è convinta che la verità sia un'altra e inizia un'indagine personale - che diventa quasi un'ossessione - con l'aiuto di Alex Corso (Claudio Gioè) un uomo appena uscito di prigione.

Le indagini complicate

La protagonista troverà un altro uomo disposto ad aiutarla nelle indagini, ovvero l’ispettore Damiani (Andrea Sartoretti) che però avrà con Alex un rapporto molto conflittuale: il poliziotto corteggia Nina e la invita a stare lontana dall'ex carcerato che si scoprirà essere stato ingiustamente accusato - vent'anni prima - della morte di Eleonora, la sua fidanzata, proprio negli stessi giorni in cui la madre di Nina sparì. Nina e Alex si troveranno impegnati in una lotta contro il tempo, per arrivare a svelare un segreto inconfessabile che unisce il passato e il presente di quella cittadina apparentemente tranquilla.

Il bosco

Tutto inizia e ruota attorno al bosco della cittadina di provincia. È qui che Nina ha visto per l'ultima volta sua madre o forse ne è solamente convinta: i ricordi legati a quel bosco saranno veri o è solo una proiezione del suo inconscio? E chi è l'uomo incappucciato che la tormenta? Per rispondere a queste e a molte altre domande, Nina dovrà varcare i confini della sua stessa mente e mettere in discussione tutte le sue fragili certezze.

Un po' mistery, un po' thriller psicologico

Azione, investigazione e sentimenti. È questo il megamix di cui è intrisa la sceneggiatura de Il Bosco. Per raccontarla, il regista Eros Puglielli ha deciso di ricerare un'atmosfera magica e rarefatta, che fosse vicino alle emozioni dei personaggi e che potesse esaltare le molte situazioni zeppe di tensione e dinamismo. "Il mio obbiettivo principale è stato quello di mantenere alta l'attenzione dello spettatore - svela il regista - Meglio infatti stare sempre molto attenti, perché niente in questa storia è come sembra".

Il Bosco - La nuova fiction di Canale 5

Ti potrebbe piacere anche