Televisione

Ascolti 25-9: “X Factor” pareggia con Santoro e batte Rai 3

“Che Dio ci aiuti” al 25% di share

Elena Sofia Ricci ha centrato in pieno il suo obiettivo più naturale: nella media dei due episodi la terza stagione di Che Dio ci aiuti all’esordio ha conquistato oltre 6 milioni ed il 25% di share circa, allineandosi per share al risultato del miglior prodotto fin qui trasmesso da Rai 1, il ‘fenomeno’ Un’altra vita. In una serata tosta, con il posticipo del turno infrasettimanale tra Lazio e Udinese sulle pay tv, si è difesa bene Canale 5, conquistando con la replica di Benvenuti al sud quasi 3,6 milioni di spettatori ed il 14,74%; non ha fatto male anche Italia 1, a ben 2,6 milioni di ascolti con l’epico Mercenari 2. In questo contesto difficile e in pieno trend calante dei talk di approfondimento e della linea editoriale de La7, si può considerare prevedibile il flop della prima puntata di Servizio Pubblico, che a quota 1,202 milioni di spettatori con il 5,78% ha stracciato il diretto rivale Virus su Rai 2 (sotto il milione), ma si è solo allineato al bilancio del film di Rete 4 e al montante sviluppato sul solo pubblico di Sky dalla seconda tornata di audizioni di X Factor targate FremantleMedia, che ieri ha conquistato tra le varie emissioni ben 1,278 milioni di spettatori. Il talent ha evidentemente sottratto a Santoro, che l’anno scorso all’esordio aveva ottenuto l’11,43% di share, il pubblico più mobile e attivo, quello che socializza i contenuti e ne parla sulla rete e negli uffici. Una vera catastrofe, ma nessuno si poteva aspettare il miracolo, è stato infine Extant su Rai 3, che con una media di 600 mila spettatori ed il 2,38% di share ha corso in realtà contro Iris, Rai 4, Rai Movie, Top Crime e via discorrendo.

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti