Sport

Cassano - Sampdoria: i tifosi divisi sul terzo ritorno. Più gioie o dolori?

Dopo l'esclusione dalla rosa blucerchiata della scorsa estate ora si parla di un nuovo reintegro. Le opinioni della tifoseria sono in contrasto

La neverending story tra Antonio Cassano e la Sampdoria si arrichisce di un nuovo capitolo. Il "pibe de Bari", escluso lo scorso agosto dal nuovo progetto tecnico della società genovese, ha scelto di restare in blucerchiato da fuori rosa pur di non cambiare città. In questi giorni a Genova si parla però di un possibile, ennesimo, ricongiungimento che potrebbe portare al reintegro del giocatore in squadra dal prossimo gennaio

Dopo le 24 presenze e i 2 gol nello scorso campionato Cassano sperava di potersi giocare le sue chance anche in questa stagione ma ad agosto il presidente Ferrero era stato chiaro: "Mi sono fidato di lui e mi ha fregato, che vada ad insegnare calcio altrove". Cassano ha così iniziato ad allenarsi a parte cambiandosi con i magazzinieri fino alla domanda (prima rifiutata e poi accolta) di potersi allenare con la formazione primavera blucerchiata. 

Oggi si registra una nuova apertura in vista di gennaio. Secondo il quotidiano genovese Il Secolo XIX Antonio Cassano avrebbe chiesto alla società la possibilità di allenarsi con la prima squadra per due volte la settimana. Un primo passo verso un possibile reintegro a gennaio, prima finestra utile per la riapertura delle liste giocatori in serie A. Anche nei confronti del presidente Ferrero si riferisce di un il clima verso il disgelo e i risultati non soddisfacenti dell'attacco di Giampaolo aprono un nuovo scenario: Cassano - Sampdoria, è in arrivo il terzo remake? 

Ansa

Il 13 agosto 2007 a 25 anni, Cassano fu ceduto alla Sampdoria in prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 5,5 milioni di euro. La Sampdoria pagò 1,2 milioni di stipendio al calciatore, mentre i restanti 3 milioni furono versati dal Real Madrid.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti