OnePlus
Smartphone & Tablet

OnePlus 2: le cinque cose da sapere

Design, hardware, funzionalità software, prezzo, distribuzione: tutto quello che c'è da sapere sul nuovo smartphone low-cost della casa cinese

Il primo modello - il OnePlus One - è stato un successo di dimensioni planetarie. Ora, a distanza di più di un anno (460 giorni, per l'esattezza), tocca al OnePlus 2 mostrarci se quella fu vera gloria.

La sfida sarà più difficile questa volta, sia perché OnePlus non può più essere considerata una sorpresa, sia perché i competitor - nel frattempo - si sono attrazzati a dovere, snocciolando tutta una serie di proposte dal rapporto qualità-prezzo altrettanto interessanti.

Nell'attesa di poterlo toccare con mano, analizzeremo tutto quello che c'è da sapere sul nuovo OnePlus 2: design, caratteristiche, software, prezzo e distribuzione [Scorri Avanti per continuare].

Come si presenta

Il form factor rimane sostanzialmente invariato: il OnePlus 2, come il OnePlus One, è un dispositivo extra-large costruito sulla base di un display da 5,5 pollici (Full HD). La differenza con il passato sta soprattutto nelle finiture: gli inserti in metallo, e in particolare la cornice in alluminio/magnesio, conferiscono al prodotto un aspetto decisamente più solido, oltre che raffinato.

Sul lato sinistro della scocca è ben visibile uno slider a tre posizioni per cambiare le impostazioni delle notifiche in base al numero di alert desiderati (nessuno, prioritari, tutti). Altro aspetto che salta immediatamente all'occhio è la presenza di un connettore Usb Type-C per la ricarica e il collegamento al PC. In anticipo sulla concorrenza, OnePlus dimostra dunque di aver completamente recepito il nuovo standard per l'utilzzo dei cavetti double-face.

Per la cronaca: è possibile personalizzare il terminale con tutta una serie di cover intercambiabili, di vari colori e materiali (bamboo e kevlar compresi).

Cosa c'è dentro

Le risorse hardware del OnePlus Two sono di primissimo livello: sotto il cofano batte lo stato dell'arte dei processori Qualcomm (Snapdragon 810), rinforzato da una RAM che varia da 3 a 4 giga a seconda del modello (16 o 64 GB di memoria).  

La fotocamera posteriore si basa su un sensore da 13 megapixel (apertura f 2.0) ed è corredata da autofocus, doppio flash LED e stabilizzatore ottico, quella frontale è invece da 5 megapixel.

Oltre al già citato connettore USB Type-C, è da sottolineare l'innesto di un lettore di impronte digitali, la batteria - non removibile - da 3300 mAh, connettività LTE, Wi-Fi 802.11 ac, Bluetooth 4.1 e GPS. Assenti invece sia lo slot per microSD che l'NFC, il che significa che non sarà possibile utilizzare OnePlus 2 in abbinamento ad Android Pay per i pagamenti contactless.

Cosa offre il nuovo software

Uno dei marchi di fabbrica di OnePlus sta nell'utilizzo di interfacce Android "ricucinate". Sul OnePlus 2 non ci sarà più Cyanogen (passata in mani indiane), ma Oxygen OS, una ROM custum basata su Android 5.1.

Fra le funzioni esclusive portate in dote dalla nuova interfaccia proprietaria, un sistema di accesso alle notifiche semplificato, nuove gesture off-screen, un file manager migliorato e un'opzione (denominata Shelf) che consente di avviare una schermata con le app più utilizzate e la lista dei contatti preferiti con una strisciata da destra della home screen.

Quanto costa

Il OnePlus 2 si presenta con un prezzo leggermente rialzato rispetto al One ma comunque competitivo: occorrono 339 euro per acquistare la versione base del telefono (16b GB di memoria e 3 giga di RAM), 399 euro per quella premium (64 GB di memoria e 4 giga di ROM).

Il prezzo delle cover sostitutive non è stato ancora rivelato ma è probabile che si manterranno sulle stesse cifre del OnePlus One (dai 25 ai 40 euro circa).

Come verrà distribuito

OnePlus ha deciso di replicare il modello a inviti già praticato sul OnePlus One: per acquistare un OnePlus 2 sarà dunque necessario ricevere una convocazione ufficiale da un utente che ha già comprato il terminale o sperare in qualche iniziativa speciale (concorsi, contest, promozioni) proveniente dalla società.

Viste le difficoltà del passato, è probabile che OnePlus abbia lavorato per migliorare la distribuzione arricchendo l'inventario e snellendo il sistema di gestione degli ordini. L'avvio ufficiale delle vendite del OnePlus 2 è previsto per il prossimo 11 agosto.

Ti potrebbe piacere anche