Lifestyle

Filippine, Papa Francesco atteso tra i poveri

Da Quezon City, la vita quotidiana di chi non ha nulla e ora invoca l'aiuto del pontefice

Tra i poveri che abitano le aree urbane delle Filippine è grande l'attesa di Papa Francesco, che sarà nel Paese dal 15 al 19 gennaio, per la seconda tappa - dopo quella nello Sri Lanka - del suo secondo viaggio in Asia.

Il fotografo Dennis M. Sabangan ha ritratto in questi scatti gli abitanti dell'area della discarica di Payatas a Quezon City, impegnati nei preparativi dei festeggiamenti a base di "pagpag", come viene chiamato nel Paese il cibo cucinato con gli scarti alimentari di ristoranti e supermercati recuperati dai rifiuti. Simbolo della loro sofferenza, vogliono offrire questo cibo al pontefice, per chiedergli di prendere posizione al loro fianco contro la corruzione dominante nel Paese e contro la povertà.

Nonostante la forte crescita economica, nelle Filippine è andato aumentando il numero dei poveri e di persone con problemi di sostentamento. Secondo Kadamay (Alleanza nazionale dei poveri urbani), gli operai filippini sono tra i meno pagati del continente e si contano nel Paese almeno 13 milioni di disoccupati.


EPA/DENNIS M. SABANGAN
Quezon City, Filippine, 13 gennaio 2015. Pasto di "pagpag" (cibo riciclato).
Ti potrebbe piacere anche

I più letti