Goisis: "Dolores ha sbagliato, però la Kyenge..."
Goisis: "Dolores ha sbagliato, però la Kyenge..."
News

Goisis: "Dolores ha sbagliato, però la Kyenge..."

Paola Goisis, leghista bossiana doc, spiega cosa c'è dietro la frase pro-stupro al ministro dell'integrazione della sua compagna di partito Dolores Valandro

“Il ministro Cécile Kyenge venga da noi, e senza scorta, così si metterà nei nostri panni. Qui a Arcella (Padova) non si vive più, perché il ministro non dice niente contro gli stupri delle nostre donne? Qui è il terrore, La Kyenge deve capire che è il ministro degli italiani....”.

On. Paola Goisis (ex deputata leghista e pasionaria bossiana), ma come ha fatto a difendere su “La Stampa” la consigliera di zona leghista Dolores Valandro (ora espulsa) che ha rivolto al ministro, con quella frase orribile, un “augurio” di stupro?

“Io non ho giustificato Dolores...”.

Ci mancherebbe...

“Mi fa spiegare?”

Prego...

“Ho solo detto che lei non ha fatto altro che dar voce a quello che la gente pensa..”.

Scusi e la gente pensa che Kyenge vada stuprata?

“Né Dolores né la gente augurano questo al ministro. Il punto è che qui c’è l’esasperazione per una situazione non più tollerabile...”.

Ma la frase contro il ministro, mi permetta, è indifendibile...

“Sono io la prima a dire che la consigliera si è espressa in modo sbagliato e virulento. Ma forse - le faccio una rivelazione- lei non sa che Dolores ha subito lei stessa un tentativo di aggressione. Questa povera crista apriva e chiudeva tutte le sere la sezione della Lega che stava sotto un cavalcavia, in una zona piena di marocchini che per abitudine facevano pipì sulla saracinesca e sulle vetrine. Qui la situazione è a livello di guardia, il numero di stupri è elevatissimo...”

Ma non sono solo gli immigrati a commetterli, ci sono anche gli italiani...

“Sì, ma gli immigrati sono di più”.

Non darà mica la colpa a Kyenge, che è diventata ormai il vostro bersaglio preferito?

“No, ma il ministro si deve esprimere su quello che succede qui...”.

Perché non la invita a Padova a parlare del problema?

“Certo che la invito, venga e senza scorta, così si metterà nei nostri panni”.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti