Sei dollari per uccidere Philip Seymour Hoffman
Fiori e candele di fronte all'abitazione di Philip Seymour Hoffman (Getty Imagines / Andrew Burton)
Sei dollari per uccidere Philip Seymour Hoffman
News

Sei dollari per uccidere Philip Seymour Hoffman

Tanto costa una dose di eroina a New York. Tagliata con sostanze velenose, la droga ha moltiplicato il numero delle vittime negli ultimi tempi.

La polizia ha trovato decine di piccole buste di eroina nell'appartamento in cui è morto Philip Seymour Hoffman. Qualcuna trasparente; qualche altra colorata o con un marchio: un asso di spada, o un asso di cuori. Come le carte. Cinque di queste bustine erano nel cestino, vuote. L'attore si era trasferito da qualche settimana in quella casa nel West Village, non distante dall'abitazione in cui aveva vissuto con la compagna e i tre figli. Pare sia stato il suo ritorno all'eroina a portarlo in autunno alla separazione da Mimi O'Donnell. In maggio, aveva passato 10 giorni in un centro di riabilitazione. Dopo ventitrè anni in cui era "rimasto pulito", come aveva detto in una intervista.

Il prezzo di una bustina di eroina

La scena che si è presentata agli occhi degli addetti ai lavoro (poliziotti, infermieri) che sono entrati in quell'appartamento al numero 35 di Bethune Street era tristemente rituale. Dopo il flagello degli anni'80 e '90, dopo la devastazione dell'Aids, dopo il periodo della droghe sintetiche, l'eroina è tornata una droga di comune utilizzo a New York, soprattutto tra le fila dei giovani della middle class, che sono passati dalle pasticche all'ago. Costa poco, sei dollari alla bustina, ed è facile da trovare. Se entri nel giro giusto, e non è difficile, puoi anche fartela consegnare a casa dopo una telefonata di prenotazione, come avviene per la pizza o il cibo cinese.

Ne gira tanta. Il consumatore non è il tipico tossicodipendente. La utilizza per una serata, o per il week end. Chi la vende s'ingegna anche nel marketing. Per la droga, sceglie nomi evocativi, che siano in grado di suscitare interesse nel target piccolo borghese della clientela: Lady Gaga, Gucci. Roba di lusso che puoi comunque comprare. Quasi dei consigli per il consumo. Negli ultimi giorni sono state fatte girare bustine con la scritta N.F.L. (National Football League). Tradotto: prendi questa roba e stai meglio  mentre ti guardi il Super Bowl a casa, da solo o con amici.

Solo lo scorso anno, la polizia di New York ha sequestrato 144 chilogrammi di questa droga, il 20% di tutta l'eroina sequestrata negli Stati Uniti. Ma non c'è solo questo primato. La tragica fine di Philip Seymour Hoffman ci ricorda che l'eroina uccide. In due anni, dal 2010 al 2012, il numero di morti per overdose è aumentato dell'84% in città: 382 vittime. Si tratta della percentuale più alta di vittime per droga degli interi Stati Uniti, anche se il Dipartimento della salute non ha capito con certezza quali siano tutte le cause di questo drammatico fenomeno.

La principale è che spesso la droga è tagliata con sostanze velenose o che possono produrre degli effetti mortali su chi l'assume. Negli ultimi tempi a Pittsburgh e nei suoi dintorni sono morte 22 persone a causa di una partita di eroina contenente un potente oppiaceo destinato alla cura dei malati di cancro. Anche a New York sono state trovate tracce della stessa partita.

Aumentati i consumatori di eroina

La droga non è solo un flagello a N.Y. Il governatore del Vermont ha dedicato buona parte del suo discorso programmatico annuale a questo tema. Per il piccolo stato, si tratta ormai di una situazione di emergenza. Secondo il Centro per il Controllo e la Prevenzione della Malattia, negli Stati Uniti, in dieci anni, dal 1999 al 2010, i morti per overdose sono aumentati del 102%. Un'altra ricerca, questa volta dell'agenzia governativa che si occupa degli stupefacenti, afferca che in cinque anni, dal 2007 al 2012, i consumatori abituali di eroina sono duplicati. Si è passati da 373.000 a 669.000.

A livello nazionale, tra i consumatori dai 25 ai 64 anni, la droga, l'eroina, provoca più morti degli incidenti stradali. I soggetti più a rischio sono i maschi dai 45 ai 49 anni. La speciale classifica del lutto ci dice anche che la percentuale più alta di vittime è tra gli indiani nativi dell'Alaska, seguono i maschi bianchi e poi i neri. Philip Seymour Hoffman aveva nel suo appartamento bustine di eroina con disegnato sopra un asso di spade e bustine con un asso di cuori. Gli inquirenti già le conoscono. Ora dovranno stabilire cosa contenessero.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti