Le facce finte della Corea
Le facce finte della Corea
News

Le facce finte della Corea

Il 20% delle ragazze ricorre al chirurgo e cambia volto per assomigliare ai divi della tv

Che in Asia la chirurgia plastica sia all'ultima moda non è una novità. Sono tante le ragazze che chiedono a genitori e fidanzati di regalare loro piccoli ritocchi estetici, per camuffare un naso un po' troppo a patata, per creare la doppia palpebra dove la natura non l'ha messa, per modificare mento e zigomi, e naturalmente anche per assottigliare o rimodellare quelle parti del corpo troppo o troppo poco abbondanti.

Il vero problema dell'Oriente è che ha scelto come ideale di bellezza quello occidentale, nonostante tratti somatici e corporatura siano così diversi in questi due angoli del mondo. Non solo: c'è uno stato, la Corea del Sud, dove il mito della bellezza dagli occhi caucasici e dalle gambe lunghe e snelle si è trasformato in un'ossessione, al punto da spingere tante ragazze a stravolgere completamente i loro volti per essere finalmente soddisfatte dei propri lineamenti.

Lo dimostra il caso di una ragazzina, quella ritratta nella foto di questa settimana, che è finita sulle pagine di tutti i giornali dopo aver realizzato il suo grande sogno: trasformarsi nella sosia Miranda Kerr, la modella del momento, di origini australiane e famosa per le sue impeccabili passerelle con l'intimo di Victoria's Secret. La sua storia è stata scoperta da Martian Virus, un programma di intrattenimento Sudcoreano famoso per le notizie strane che riesce a scovare. Come quella dell'uomo che qualche tempo fa decise di sposare il proprio cuscino, o della ragazza che ha mangiato solo cioccolata per sei anni consecutivi.

Il pubblico ne è rimasto affascinato, è l'ha lodata per il suo coraggio e la sua determinazione, pur riconoscendo che il risultato finale non fosse così straordinario. Per il coreano medio, infatti, non c'è nulla di male a ricorrere alla chirurgia plastica per rendere il loro volto più gradevole. Un passaggio sotto il bisturi vale tanto quanto un taglio di capelli o una dieta. Del resto, quasi tutte le Miss Corea elette negli ultimi anni hanno ammesso di non essere nate belle, ma di esserlo diventate con gli anni, proprio grazie a una serie di piccoli ritocchi estetici. Solo nel 2011 ne sono stati effettuali 13 milioni, in un paese che ha appena 50 milioni di abitanti!

In realtà, nel contesto coreano la ragazza che si è trasformata in Miranda Kerr ha fatto qualcosa di veramente rivoluzionario. Perché non ha scelto di riprodurre su se stessa il modello di bellezza condiviso dalle coetanee, ma si è lanciata in una nuova impresa: quella di trasformarsi in una modella che ha un nome e un cognome. Sfogliando le foto degli ultimi concorsi di Miss Corea , infatti, le concorrenti appaiono tutte uguali. Stessi occhi, stesso naso, stessi zigomi, stessi colori, spesso perfino stesso taglio di capelli. Ecco perché, in tanta uniformità, la versione coreana di Miranda Kerr finisce col sembrare rivoluzionaria.

 

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti