Dieci frasi che hanno cambiato la vita di uomini (e donne) di successo
Carl Court/AFP/Getty Images
Dieci frasi che hanno cambiato la vita di uomini (e donne) di successo
Economia

Dieci frasi che hanno cambiato la vita di uomini (e donne) di successo

Ecco quali sono le parole che hanno il potere di impattare positivamente sulla storia di una persona

Anche gli uomini che si sono fatti da soli, ricorda Business Insider , non hanno fatto tutto da soli. Dietro le quinte, da qualche parte, c’è stato chi ha dato loro il consiglio giusto. Ed ecco chi ha saputo farne tesoro. Richard Branson, fondatore di Virgin Group, per esempio, voleva lasciare la scuola a quindici anni per fondare un giornale. Suo padre gli ha detto che prima di iniziare a stampare avrebbe dovuto vendere abbastanza pubblicità per pagare i costi di produzione, salvo ritrovarsi privo di risorse. Branson ha usato la stessa strategia come capo di Virgin Records prima di lanciare l’omonima compagnia aerea. Angela Ahrendts, ceo di Burberry e prossima al passaggio in Apple come retail chief, ricorda di aver passato molto tempo nell’ufficio del padre quando era una teenager e di aver memorizzato al poesia “Desiderata” di Max Ehrman incorniciata e appesa muro. L’invito a rimanere fedeli a se stessi la ha accompagnata nel corso degli anni. 

T. Boon Pickens, presidente e amministratore delegato di BP Capital e TBP Investments Managament deve il successo a suo padre che, durante gli anni improduttivi del college, gli ha detto: “Uno stupido con un piano può battere in qualsiasi momento un genio senza un piano”. La mamma di Arianna Huffington, fondatore e presidente di The Huffington Post Media Group, ha paragonato le avversità della vita a un film horror in tv: “Puoi sempre cambiare canale. Sei tu che hai in mano il telecomando, puoi scegliere se non vedere sempre lo stesso film horror”. Quando nel 2005 Pete Cashmore ha dato vita al sito Mashable aveva un mantra in testa: “Non chiedere consigli, fai i tuoi errori”. Attualmente, Cashmore continua a essere guidato dalla seconda parte della frase. La presentatrice di BloombergTv Stephanie Ruhle ha cominciato la propria carriera a Wall Street e ricorda quando, dopo aver lavorato instancabilmente per una promozione, il riconoscimento è andato a un altro. Il suo mentore ha sottolineato che non bisogna arrendersi: “La vita non è sempre equa”. 

Brad Keywell, co-fondatore di Lightbank e Groupon, ricorda un match di tennis al liceo in cui stava perdendo. Il suo allenatore, dopo averlo preso da parte, gli ha detto: “Cambia il gioco. Questo lo stai perdendo, quindi provane un altro”. Jim Yong Kim, presidente della Banca Mondiale, è laureato in medicina e non ha dimenticato una volta in cui, non sapendo come trattare un paziente, ha ricevuto come consiglio: “Fagli un’iniezione e se qualcuno ha un’idea migliore, digli: grazie, è un’idea migliore”. Rachel Schall, presidente di LeanIn.org, la fondazione nata su impulso di Sheryl Sandberg per offrire ispirazione e supporto alle donne nel mondo corporate, cita le parole di suo padre: “Più ci provi, più fortunato diventi”. Infine, Maynard Webb, chairman di Yahoo, dà credito a uno dei suoi coach in eBay che gli ha detto: “I tuoi cinquant’anni sono un decennio di creatività o di stagnazione, quindi fai molta attenzione a come li vuoi usare”. Webb ha iniziato una nuova carriera nell’high tech e ha dato vita al proprio network di investimento. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti