Si è conclusa a Shanghai la Settima Edizione di Italian Design Icons
Si è conclusa a Shanghai la Settima Edizione di Italian Design Icons
Dal Mondo

Si è conclusa a Shanghai la Settima Edizione di Italian Design Icons

La settima edizione di IDI - Italian Design Icons si è conclusa a Shanghai lo scorso 27 Novembre attirando più di mille visitatori presso l’esclusiva galleria d’arte Powerlong Art Center

L’evento, nato da un’idea di DP Group ed organizzato da Eastant Communication & Events, come ogni anno, ha ripreso il tema dell'iniziativa annuale della Giornata del Design Italiano nel Mondo “Ri-Generazione: Design e Nuove Tecnologie per un Futuro Migliore e Sostenibile”, manifestazione lanciata dal governo italiano, promossa ed organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con il contributo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura nell'ambito delle iniziative beIT e Vivere all'Italiana.

Lo scopo dell'evento è quello di creare una vetrina per le aziende del Made in Italy presenti in Cina con l’obiettivo di fornire al pubblico cinese ed internazionale un’esperienza immersiva nel design italiano.

Un’edizione di successo in cui sedici grandi aziende dell’eccellenza italiana, appartenenti a settori industriali differenziati, dall’automotive al fashion, dalla robotica all’architettura, hanno esibito i prodotti e i progetti che meglio interpretano il proprio impegno verso la sostenibilità ambientale attraverso l’innovazione tecnologica e scelte di design sempre più intelligenti.

In particolare, Ariston ha esibito una caldaia a muro con un sistema di controllo intelligente tramite cloud; Comau, leader mondiale dell’automazione industriale ha presentato la nuova generazione di robot Racer3 che integra sicurezza, design ed estetica; Ducati ha esibito tre nuovi modelli lanciati quest’anno, Panigale V4 SP2, Streetfighter V2, XDiavel Nera Edizione Limitata e infine Ducati Scrambler 800 Daytona No.31 modello customizzato, e celebrato durante la kermesse la vittoria del MotoGP con un evento dedicato alla storia dei modelli Ducati e del design; FAAM ha portato la prima batteria italiana agli ioni di litio; Fincantieri ha esibito il modello della propria nave da crociera Aida; Goglio, una delle new entry di quest’anno, ha proposto imballaggi eco-sostenibili per diversi tipi di prodotti alimentari; Icona ha esibito un ecosistema integrato all’idrogeno con una bicicletta elettrica alimentata ad idrogeno; l’ illuminazione di iGuzzini ha illuminato una delle sale della galleria; Marposs con il suo innovativo sistema di monitoraggio modulare, Blu’ application; due Maserati hanno dato il benvenuto all’ingresso della galleria con il nuovo modello Grecale; Vespa del Gruppo Piaggio ci ha sorpresi con la Vespa Sprint S TFT 150; Pirelli ha scelto IDI per celebrare i 150 anni di storia di passione e innovazione nel settore dei pneumatici; RadiciGroup ha dato mostra di come l’integrazione ed il controllo della filiera della poliammide possano avere un importante contributo per la sostenibilità ambientale; i prodotti (scarponi e sci, calzature da trekking) di Tecnica Group ci hanno introdotto nella stagione degli sport invernali e nell’outdoor; rinomati per le loro caratteristiche innovative, i prodotti e le competenze tecniche di UFI sono presenti ovunque, dalla F1 con Ferrari e altre importanti scuderie, al veicolo spaziale europeo ExoMars; infine, lo studio di architettura Virtuarch ha portato i modelli di due progetti che interpretavano il tema della ri-generazione.

Dal 25 al 27 novembre, un ricco parterre di più di 50 importanti ospiti internazionali si è riunito durante le tre giornate di seminari, workshop e presentazioni per condividere la propria esperienza e prospettiva su come il design e le nuove tecnologie stiano supportando le aziende nell’ottenere un impatto positivo sull’ambiente.

Durante la giornata principale di sabato, le Icone del Made in Italy hanno presentato la propria visione del tema della ri-generazione tramite il design e le nuove tecnologie, avendo l’occasione di approfondire tali tematiche anche nella successiva conferenza stampa con giornalisti di media locali ed internazionali.

Gaetano Cantalupo, Global Head of Customer Operation e Head of Countries Cluster Comau APAC, ha spiegato come Comau, al pari di tutti i brand che hanno partecipato quest’anno ad IDI, coglie appieno il tema “Design e Nuove Tecnologie” esponendo Racer-3, “ un Robot che unisce innovazione estetica ad un alto livello di design e performance orientati al risultato. Primo di una nuova generazione di robot industriali, Racer3 e’ il risultato concreto di quella Ricerca e Sviluppo che hanno portato Comau ad essere leader mondiale nella robotica, grazie anche ad una continua dedizione all’innovazione”.

Aldo Cibic e Tiziana D'Angelo

A seguire, durante la cerimonia di premiazione, la Console Generale d'Italia a Shanghai, Tiziana D'Angelo, ha riconosciuto il premio come “The Most Influential Speaker” al designer e architetto italiano di fama internazionale Aldo Cibic, il quale ha affermato che “La tre giorni di IDI mi ha dato modo di scoprire in Cina, con genuina sorpresa, oltre alla grande ammirazione che provo per rinomati marchi come Ducati e Maserati, un dietro le quinte di eccellenze del design e del manifacturing italiano, che il mondo ci riconosce per la sua originalita’ e flessibilita’, e che sono di fatto un asset fondamentale della nostra economia”.

Invece, il premio come “The Most Trending Brand” di questa edizione di IDI è andato a UFI Filters – Sofima, per cui Simone Trazzi, APAC Chief Operation Officer, ha espresso: “Siamo orgogliosi di questo riconoscimento che premia il lavoro della nostra azienda nel design e produzione di innovativi prodotti di filtrazione e thermal management dedicati ai New Electric Vehicles e ringraziamo IDI per la meravigliosa iniziativa”.

Grande soddisfazione per la riuscita di IDI, citando le parole di Enea Colombo, Global General Manager di Icona: “ Il successo dell’evento IDI, non e’ solo un incidente. Icona e’ uno dei player mondiali piu’ importanti nel design e nell’innovazione, e siamo davvero soddisfatti per i risultati dell’evento, grazie all’impegno per l’eccellenza, la pianificazione intelligente e lo sforzo del team organizzativo di Eastant.

L’evento ha ricevuto anche un importante supporto dal Consolato Generale d'Italia a Shanghai, ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, dalla Camera di Commercio Italiana in Cina e dalla Italy China Council Foundation. Inoltre, ringraziamo anche i nostri sponsor: Altacorte, D'Andrea & Partners Legal Counsel, Fil Man Made Group, McQueen, New Sky Asia, Savino Del Bene, Vudafieri Saverino Partners, Suzhou National Hi-Tech Industrial Development Zone, illy, Istituto Marangoni, Pinko e Safilo per aver contribuito al successo di questa edizione. IDI non è stata solo un’esibizione dell’eccellenza del Made in Italy, ma anche un importante momento di promozione di opportunità di cooperazione tra Italia e Cina.

I più letti