News

Cesare Battisti, cosa lo aspetta in carcere

Il terrorista dei Pac atteso da alcuni mesi in isolamento ma poi potrà godere di alcuni permessi previsti dalla Legge

Cesare Battisti subito dopo l'atterraggio del volo che lo ha portato dalla Bolivia in Italia sarà portato al carcere di rebibbia per scontare la condanna all'ergastolo che lo aspetta da diversi anni. Latitanza quindi finita. Ma quale sarà il regime carcerario che attende l'ex terrorista dei Pac?

Isolamento

Battisti dovrà passare alcuni mesi, forse addirittura sei, in isolamento. Questo significa che dovrà restare in una cella da solo, senza avere possibilità di interagire con gli altri detenuti, senza la possibilità di fare attività interne ed esterne al carcere.

Permessi e premi

Passato il periodo di isolamento pur essendo stato condannato all'ergastolo per reati «ostativi», che cioè ne impedirebbero la concessione, Battisti potrà ottenere lo stesso i benefici penitenziari perché ha commesso i reati prima del 1991. Solo in quell' anno, infatti, entrò in vigore la norma che da allora vieta di concedere questi preziosi benefici a coloro che vengono condannati per reati di terrorismo o di mafia.

Quando raggiungerà i 70 anni, oggi Battisti ne ha 64, e sempre se i giudici del Tribunale di sorveglianza daranno parere favorevole, potrà godere dei permessi premio e uscire per brevi periodi dal carcere, ma solo dopo che avrà scontato almeno 10 anni, o della liberazione condizionale, dopo 26 di galera, periodi che si accorciano grazie alla «liberazione anticipata» che cancella dal computo finale 45 giorni ogni sei mesi trascorsi in cella.

Ti potrebbe piacere anche