Bersani molla e su Fb va in scena il social-dramma Pd
Bersani molla e su Fb va in scena il social-dramma Pd
News

Bersani molla e su Fb va in scena il social-dramma Pd

[<a href="//storify.com/panoramaweb/bersani" target="_blank">View the story "Bersani fallisce e i militanti Pd si sfogano su Fb" on Storify</a>]<h1>Bersani fallisce e i militanti Pd si sfogano su Fb</h1><h2>Dopo la fumata nera al Colle tra chi difende il segretario e chi invoca Renzi</h2><p>Storified by <a href="http://storify.com/panoramaweb"></a>· Fri, Mar 29 2013 03:37:14</p><div>Bersani che ne dici di ritirarti e passare la palla a Renzi??????????? Dai che è oraaaaaaaaaaaa...........Annalisa Martina</div><div>Oggi tutti parlano del fallimento di Bersani; pensate piuttosto al fallimento del Paese.Antonio Cecere</div><div>Grillo non vede l'ora di esibire lo "Scalpo" di Bersani.Il PeggioRoberto Miele</div><div>Quanto mi rattrista vedere il PD alla ricerca di qualche voto in liberta' dei grillini e implorare un paio di giorni in piu' a napolitano. Basta Bersani. Possibile che non ci sia nessuno che si alzi in piedi e dica ragazzi adesso e' finita, passiamo la mano? Dopo aver perso elezioni gia' vinte finiremo col perdere consultazioni gia' perse. Un sussulto di dignita'. Non chiedo altro.Luca Paolini</div><div>La irrituale decisione di Napolitano di congelare il "ghiaccio" Bersani sa un po di comparaggio di partito. Bersani ha fatto appello all'appartenenza al Pd di Napolitano, spiegando che se non sara' lui il Premier le ripercussioni sul Pd saranno devastanti, e per se stesso fatali. I giovani Turchi e i Renziani sono appostati sulla riva del fiume aspettando lo sconfitto per finirlo. Oggi Napolitano, per dare una mano a Bersani, proverà a fare quello che, irresponsabilmente, Bersani non ha fatto: prendere l'unica strada possibile, quella del governo di larghe intese. Aspettiamo e stasera sapremo.Michele Grillea</div><div>la folla sceglie sempre il ladrone..Luigi Sacco</div><div>QUALCOSA MI DICE CHE BERSANI STA PERDENDO TANTI SOSTENITORI NEL PD. COMINCIANO LE GRANDI MANOVRE, DOVE I SOLITI SACCENTI E SOTUTTO DIRANNO CHE L'AVEVANO PREVISTO, CHE AVEVANO PENSATO, CHE NON ABBIAMO CAPITO IL PROBLEMA. ECCO DI QUESTI GENI NE ABBIAMO ABBASTANZA, GRADIREI CHE VADANO A RINFORZARE LE FILE DI ALTRI MOVIMENTI....CREDO QUESTA SIA LA NOSTRA VERA ARMA SEGRETA PASSARLI AGLI ALTRI...............Antonio Dell'aquila</div><div>renzi va ad amici e io comincio a NON pentirmi di aver votato bersani.Alessandro Cora</div><div>Oggi come ieri un popolo di pecore....chi decidi di fare fuori barabba o bersani....o.OSimona Palumbo</div><div>mo lo dico: bersani non mi ha mai entusiasmato, ma dalle elezioni a oggi mi è parso un vero leader. ecco, l'ho detto.Fabio DerStunk Cremonesi</div><div>Sento in giro una frase che non sopporto più:"Se c'era Renzi".Soprattutto ultimamente a questa frase si aggiungono riflessioni personali del tipo:"...Non vincevamo lo stesso..."oppure "...al massimo potevamo prendere qualche senatore in più...." per arrivare "....perdevamo anche alla Camera..." .Detto questo mi sorge spontanea una constatazione:Renzi per fortuna o purtroppo non c'era.C'ERA BERSANI!!!!!!Claudio Strinati</div><div>Bersani può piacere e non piacere, ma senz'altro non meritava tutto questo.Alice Turchi</div><div>Leali con Bersani fino all'ultimo. Bisogna ringraziare quest'uomo, che ha anteposto il bene dell'Italia alla legittima ambizione personale.Purtroppo la lealtà in politica e' un optional.Rino Pezzano</div><div>Dopo le primarie di 4 mesi fa ho detto: Matteo aspetta il cadavere di bersani passare nel fiume dei perdenti...sarà presto il tuo momento". The Telegraph di oggi: " Bersani said he had failed in his bid to make a new government", io non direi proprio "non rinuncia". VAI MATTEO!Simone Zimon Romoli</div><div>Caro Bersani, non è andata bene, spero solo che qualcuno si assuma le proprie responsabilità per aver lasciato l'Italia in mano ai berluscones, perché è così che andrà a finire alle prossime elezioni.Fiore Antonio Tony</div><div>Finito di ascoltare adesso Coffee Break. Dico solo: se il PD , degnamente rappresentato da Bersani, Sassolo, Franceschini, Letta, Fassina e compagni bella, si togliesse quell'aria da primo della classe , farebbe più bella figura, dopo questa solenne bocciatura!Tamara Moroni</div><div>Spero che Bersani ce la faccia. Non solo per il pd, non solo per un discorso di fazione politica. Lo spero per l'Italia. Per tutti quei disoccupati e cassintegrati che nell'eventualità delle urne dovranno passare altri 6 mesi drammatici.Federico Brilli</div><div>Leggendo i giornali stamane ho capito una parola , e devo ammettere che mi ha fatto piacere leggere che dentro al mio partito almeno si discute e si litiga per la linea politica da tenere , non come dentro al M5S che comanda solo il Duce :) , grazie democrazia ( questa e' la parola che ho scoperto stamane )Fabrizio Oranci</div><div>Tutto si può dire, trenne che Bersani non ci abbia provato con onestà, per custodire il deposito: a torto, a ragione, sarà il futuro a dircelo. Trovo insopportabile e vigliacco, però, che tutti quelli che lo sostenevano saltellando di sedia in sedia, ed io non ero tra questi e per questo esposto al pubblico ludibrio, comincino a gareggiare nel segnalare distinguo sempre più sottili e velenosi (chiarezza mai, eh?), che li possano proiettare 'comodamente' sulle sedie delle nuove ere. Insomma, il solito movimento immobile, che è stata da sempre la più maestosa alleanza di governo con Berlusconi. Sapete che c'è di nuovo? Il PD non ha problemi di programma o di idee da aggiungere, ma di UOMINI DA ESCLUDERE. E' questa la questione.Fabiano Amati</div><div>MI SPIEGATE PERCHÉ BERSANI DOVREBBE CEDERE AI RICATTI DEGLI ALTRI PARTITI, MENTRE CHI È IN MINORANZA NON VUOL RETROCEDERE NEMMENO DI UN PASSO DALLE PROPRIE POSIZIONI? Ps...la domanda è retorica (per chi non lo avesse capito)Mario Greco</div><div>La devastante umiliazione patita da Bersani per sua setssa volontà è la giusta punizione alla sinistra italiana, ancora inaccettabilmente arrogante, chiusa nel suo presunto complesso di superiorità ed indissolubilmente legata al marxismo che l'ha generata.Alla faccia dell'impresentabilità altrui.Riccardo Rizzante</div>
Ti potrebbe piacere anche

I più letti