Diete, le 11 che funzionano "davvero"
Thinkstock.it
Diete, le 11 che funzionano "davvero"
News

Diete, le 11 che funzionano "davvero"

I "pro" e i "contro" di alcuni regimi alimentari controllati, analizzati dagli esperti della John Hopkins University, negli Usa

Con la primavera aumenta la voglia di tornare in forma Thinkstock.it

Primavera, tempo di alberi in fiore, giornate di sole e...Diete! Con l'arrivo della primavera, infatti, sono in molti a voler recuperare la forma perdura durante l'inverno. Ma quale scegliere? Ce ne sono di ogni tipo e per ogni gusto. Ora una ricerca della John Hopkins University, condotta su 4.200 studi, ha preso in esame tutti i principali regimi alimentari che promettono di perdere i chili di troppo e tornare in forma (e in salute?), individuando quali sono le diete che davvero funzionano. Secondo gli esperti solo due permettono davvero di raggiungere risultati a lungo termine, mentre seguendo le altre non ci sarebbero grandi differenze rispetto a comuni consigli dettati dal buon senso.

Diversi tipi di diete, per diversi risultati Olycom

In particolare, gli esperti hanno individuato tre diete definite "ad alta intensità": Weight Watchers, Jenny Craig e Nutri System, che prevedono un programma per raggiungere determinati obiettivi, una parte di autogestione, informazioni nutrizionali e esperti che affianchino che decide di seguirle.

Esistono poi tre diete a bassissimo contenuto calorico, con sostituti dei pasti: HMR, Medifast e Optifast. Infine sono state analizzate 5 diete nelle quali ci si auto-regola seguendo indicazioni generali: Atkins, SlimFast e le diete "online" Biggest Loser Club, eDiets e Lose it!. Di tutte le diete, alcune permettono di seguire un regime alimentare senza costi aggiuntivi, mentre altre possono costare (tra integratori e sostituti) dai 570 a 686 dollari al mese.

Diete di lungo periodo o a bassissimo apporto calorico? Thinkstock.it

Nel procedere con l'analisi gli esperti hanno spiegato come i vantaggi della perdita di peso siano soprattutto in termini di maggiori benefici per la salute: colesterolo e pressione del sangue più basse, minori zuccheri nel sangue e minor rischio di malattie come il diabete. Tutti risultati che si possono, però, ottenere solo con una dieta che abbia efficacia nel lungo periodo (almeno un anno). Ecco l'analisi delle singole diete e cosa prevedono.


Weight Watchers

La dieta Weight Watchers Olycom

E' una dieta a calorie controllate, che assegna ad ogni cibo un punteggio, in base al contenuto di proteine, carboidrati, fibre e grassi. Esorta a scegliere alimenti che saziano più a lungo e "costano" meno in termini di punteggio, come i cibi nutrienti e dal minor apporto calorico, in modo da evitare alimenti come il "junk food", che invece farebbe raggiungere il punteggio massimo consentito in minor tempo.

Si tratta di una dieta che gli studiosi americani hanno promosso come in grado di dare risultati nel lungo termine.

Atkins

Dieta Atkins Thinkstock.it

Si basa sulla limitazione delle calorie, aumentando invece la quantità di proteine e grassi nel regime alimentare. L'obiettivo di questa dieta è quello di stimolare il metabolismo in modo che non bruci i carboidrati, bensì i grassi. In questo modo si limitano lo zucchero nel sangue e i picchi di insulina, che causano la sensazione di fame e voglia di mangiare, e di conseguenza anche il sovrappeso e l'aumento di chili.

I ricercatori danno un giudizio positivo su questa dieta, perché permettere di perdere peso nell'arco di 6-12 mesi, dunque nel lungo periodo, e la definiscono "promettente".

Jenny Craig

Dieta di Jenny Craig Thinkstock.it

E' una dieta che permette di scegliere tra una serie di cibi pre-confezionati e adatti alla cottura nel formo a micro-onde (sostituti del pasto principale), che devono essere però affiancati da verdure, alimenti integrali e a basso contenuto calorico. Chi segue questa dieta è seguito da esperti a disposizione per consigli e indicazioni. Anche questa dieta viene promossa dai ricercatori della John Hopkins University, come in grado di far raggiungere e mantenere risultati sul lungo periodo.

Nutri System

Dieta Nutri System Olycom

Anche in questo caso sono previsti cibi pre-confezionati e consegnati direttamente a casa, seguendo un programma di 28 giorni, che devono essere integrati con frutta fresca e verdure. Il menù prevede un mix di alimenti con contenuto di carboidrati a bassa glicemia, fibre e proteine (carne) magre. Si tratta di una dieta giudicata in grado di far perdere molto peso nei primi tre mesi, ma sui cui effetti nel lungo periodo i ricercatori americani non si sbilanciano.

HMR

HMR Diet, a bassissimo apporto calorico Olycom

Sono previsti dei sostituti del pasto, compresi frullati e piatti da preparare nel micro-onde, da integrare con frutta fresca e verdura. Secondo i ricercatori della John Hopkins University si riescono a perdere molti chili in 4-6 mesi, ma nel lungo periodo, ovvero nell'arco di un anno, non darebbe benefici reali.

Biggest Loser Club

Attenzione alle diete "online" Olycom

Si tratta di una "dieta onlne" che prende il nome dall'omonimo programma tv, con tanto di programma alimentare, barrette e video tutorial consultabili e prenotabili con internet. Secondo gli esperti non ci sono evidenze scientifiche sulla sua validità.

Slimfast

Barrette come sostituti dei pasti principali: molte diete le prevedono Thinkstock.it

Prevede la sostituzione dei due principali pasti quotidiani con sostituti dall'apporto calorico molto contenuto. I prodotti in questione contemplano polveri, frullati, barrette e snack.

eDiets, Medifast, Lose it!, Optifast

Molte "diete online" promettono risultati sorprendenti, ma non ci sono tutor che affianchino con consigli specifici né evidenze scientifiche sui risultati nel lungo periodo Olycom

Si tratta di diete meno note in Italia rispetto ai paesi anglosassoni.

Nel primo caso, con iDiet, si è di fronte ad una "dieta online", con programmi scaricabili da internet e consigli per aiutare chi vuole perdere peso. Gli esperti "bocciano" questa dieta, ritenendo che, come altre "online", non ci siano evidenze scientifiche sulla validità.

Medifast si basa, invece, su pasti pre-confezionati che creano un deficit calorico in grado di far perdere peso. Sono previsti, come in molte di queste diete, frullati, barrette, cereali e zuppe.

Anche con Lose it! viene stabilito un budget di calorie per vuole perdere peso e chili, stabilendo quali alimenti sono ammessi e che tipo di esercizio fisico deve essere fatto a supporto della dieta. Il motto, poi, è: "Essere motivati nel fare le scelte intelligenti". I ricercatori della John Hopkins University ritengono, però, che anche per questa dieta "su internet" non ci sia alcuna prova dell'efficacia.

Optifast, infine, è un programma alimentare basato su sostituti dei pasti, come barrette, zuppe, bevande a contenuto proteico e vitaminico, e integratori di minerali e fibre. In questo caso, si sarebbe di fronte ad una dieta che permette di ottenere buoni risultati nell'arco di 4-6 mesi, ma non è certo che questi si possano mantenere anche nel lungo periodo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti