borse it bag moda
(Getty Images)
Accessori

Le it bag per la Primavera 2024

Le borse che caratterizzeranno la nuova stagione, già destinate a diventare icone.

Secondo Libby Page, marketing director di Net-a-Porter, trovare le parole per definire una it bag è come cercare di spiegare perché ci si innamora di qualcuno. «È semplicemente qualcosa che senti dentro». Nonostante la natura effimera del concetto, in tanti hanno cercato nel tempo di trovare la ricetta per l’accessorio perfetto, quello capace di trasformarsi da espressione della tendenza del momento in icona senza tempo.

Creare una it bag è la fantasia della maggior parte di stilisti e direttori creativi. Non solo perché una borsa, più di qualunque capo di abbigliamento, ha la capacità di diventare parte di qualcosa che trascende la moda stessa, ma anche perché — più semplicemente — una borsa può diventare un’importante fonte di fatturato per decenni. Non solo quindi gli accessori sono il grande unificatore, in quanto borse, scarpe e gioielli sono meno limitanti rispetto alle dimensioni della maggior parte delle collezioni di prêt-à-porter, ma il ricarico sulle borse firmate è enorme. Diversi studi, condotti negli ultimi anni, hanno altresì sottolineato come alcune borse di lusso rappresentino un investimento, aumentando di valore nel tempo e citando tra gli esempi Hermès e Chanel.

Quali sono allora le it bag della Primavera 2024? I riferimenti sono molteplici e guardano a stili e mood molto diversi, dall’omaggio a Jane Birkin che permea le collezioni di Prada così come di Miu Miu, dove le borse — spaziose — sono pensate per essere vissute e personalizzate con charm e accessori. O con un raffinato bandeau, come quello che va ad abbracciare il manico della Capucines di Louis Vuitton.

Protagoniste, anche quest’anno, sono poi le borse in fibre naturali come la rafia, sapientemente tinta e intrecciata a creare l’iconico logo di Fendi.

A dettare tendenza per la Primavera 2024 è però anche il colore, nelle sue connotazioni più brillanti. E così, il «Rosso Ancora» portato in passerella da Sabato de Sarno durante il suo debutto per Gucci tinge di un colore intenso la Jackie Notte, nella sua versione mini arricchita da una catena che la rende ancora più versatile, mentre la nuova Flamenco di Loewe brilla di un verde acceso.

Si rifà allo stile boho, ma con dettagli punk la Voyou di Givenchy, proposta per la primavera 2024 nella versione «chain», più pratica e facile da portare. La praticità è anche alla base della nuova borsa Dior Toujours che si distingue per la sua elegante silhouette, interpretata in tweed per la nuova stagione, al tempo stesso intramontabile e ultra-contemporanea.

Louis Vuitton

I più letti

avatar-icon

Mariella Baroli