I migliori tablet del 2014
Sean Gallup/Getty Images
I migliori tablet del 2014
Tecnologia

I migliori tablet del 2014

Diamo uno sguardo ai 15 migliori dispositivi - da 6 a 13 pollici - usciti quest’anno

Pur senza lo smalto dei bei tempi, minacciati da un lato dall’affermazione degli smartphone extra-large e dall’altro dall’arrembaggio dei portatili convertibili 2-in-1, i tablet restano comunque oggetti molto desiderati dagli appassionati di nuove tecnologie.

Numerosissime, anche quest’anno, le proposte lanciate dalle grandi firme della scena hi-tech, quasi tutte Android. Fra le tendenze spicca l’affermazione del medio formato (fra gli 8 e i 9 pollici), il forte accento sulle prestazioni audio-video (anche in ottica gaming) e l’introduzione dei primi lettori di impronte digitali per lo sblocco dei dispositivi e i pagamenti in mobilità.

Qui di seguito la nostra personalissima classifica dei 15 migliori tablet dell’anno [Scorri Avanti per continuare].

#15 Amazon Kindle HD 6 (99 euro)

Amazon

Se stai cercando un tablet pratico, leggerissimo ed economico, magari da lasciare ai tuoi figli senza farti troppi problemi, probabilmente lo hai già trovato: si chiama Kindle HD 6, costa 99 euro ed è senza dubbio una delle proposte più originali dell’anno. Sotto il piccolo display da 6 pollici (praticamente un phablet) si nasconde un dispositivo dalla dotazione più che decorosa che prevede un processore quad-core da 1,5 GHz, due fotocamera e un’interfaccia utente già pronta per accedere al catalogo di libri, riviste, musica e applicazioni cloud dell'Universo Amazon. La struttura rinforzata e le opzioni per il controllo parentale (per limitare l'accesso a internet o l'acquisto di nuovi contenuti) ne fanno il dispositivo perfetto per l’utilizzo da parte dei più piccoli.

#14 LG G Pad (da 149 euro)

LG

Da qualche tempo a questa parte LG è tornata a credere nelle opportunità del mercato dei tablet. Lo dimostra fra le altre cose l’uscita della nuova gamma G Pad, una famiglia di prodotti disponibile in tre taglie (da 7, 8 e 10 pollici) a un prezzo a dir poco stracciato: si parte da 149 euro del G Pad 7.0) per arrivare ai 249 euro del modello più grande (G Pad 10.0). Su tutti un display HD (1.280 x 800 pixel), CPU Qualcomm Snapdragon 400 quad-core da 1,2 GHz e 1 GB di RAM. Fra le applicazioni preinstallate sul sistema operativo (Android 4.4 Kit Kat) c’è anche un software - denominato QPair - che permette di gestire chiamate ed SMS direttamente dal tablet sfruttando l’accoppiamento con un telefono LG.

#13 Nokia N1 (prezzo da definire)

Nokia

Visto da fuori sembra in tutte e per tutto un iPad Mini, ma una volta acceso si scopre un tablet Android piuttosto originale. Il dispositivo che segna il ritorno sul mercato del marchio Nokia è un ibrido che prova a conquistarsi le simpatie di tutti coloro che apprezzano il design e la cura costruttiva dei prodotti Apple, ma non per questo intendono rinuciare alle grazie del sistema operativo del robottino verde. Il risultato è un tablet da 7.9 pollici con schermo IPS da 2.048 x 1.536 pixel di risoluzione, fotocamera posteriore da 8 megapixel e doppio altoparlante stereo da 0.5 watt. Ad arricchire il sistema operativo (Android 5.0 Lollipop) un launcher sviluppato da Nokia che permette fra le altre cose di aprire le applicazioni scarabocchiando l’iniziale delle stesse sullo schermo (T per Twitter, F per Facebook e via dicendo). Novità - unica per il momento nel suo genere - la presenza di un connettore USB reversibile, utilizzabile in pratica da ambo i lati dello spinotto [Per saperne di più].

#12 Lenovo Yoga Tablet 2 Pro (da 499 euro)

Lenovo

Ci sono almeno tre buone ragioni per notare questo dispositivo: le dimensioni (13 pollici), il potentissimo altoparlante (con tanto di subwoofer integrato) e l’innesto di un pico-proiettore integrato nello snodo dello stand. Una peculiarità, soprattutto quest’ultima, che permette al neonato tablet di Lenovo di essere utilizzato in sala conferenza o in ambiente domestico per visioni di gruppo. Il resto della dotazione prevede un processore Intel di quarta generazione, una fotocamera posteriore da 8 megapixel e 32 GB di memoria interna espandibile tramite scheda Micro SD. Come per gli altri modelli della gamma Yoga, anche il Tablet 2 Pro dispone del supporto pieghevole forato per coricare, sollevare o appendere il dispositivo a seconda delle necessità [Per saperne di più].

#11 Samsung Galaxy Note Pro (899 euro)

Samsung

Il suffisso “Pro” rivela fin dal nome l’identità professionale di questo tablet lanciato da Samsung a inizio 2014. Per l’utenza in giacca e cravatta ecco un dispositivo extra-large con display da 12,2 pollici (2560 × 1600 pixel la risoluzione) corredato da tutta una serie di applicazioni da ufficio, come Dropbox, Hancom Office per Android, Remote PC e Cisco WebEx Meetings. Nel pacchetto c'è anche l'ormai celebre pennino S-Pen, sfoderabile all’occorrenza per prendere appunti, cercare voci in rubrica o aprire riquadri secondari per le applicazioni. Il prezzo elevato (899 euro) ne fa un oggetto appetibile solo per i veri cultori del genere [Per saperne di più].

#10 Lenovo Yoga Tablet 2 (da 229 euro)

Lenovo

Dici Yoga e pensi subito al più popolare fra i notebook convertibili di Lenovo. Questa volta, però, non si parla di un laptop ma di un tablet contorsionista sviluppato per essere collocato in tutte le posizioni: sdraiato, in piedi e persino appeso a una parete. Merito dell’ottimo stand snodabile con foro integrato. Acrobazie a parte, il nuovo Yoga Tablet è anche un signor tablet con un display Full HD (1920 x 1200 pixe), un audio robustissimo e una batteria che sembra non finire mai. Due anzi quattro le versioni disponibili: da 8 o 10 pollici, con Windows 8,1 o Android. Prezzi da 229 euro a 399 euro (con tastiera Bluetooth inclusa) [Per saperne di più].

#9 Sony Xperia Z2 tablet (449 euro)

Presentato a inizio anno, l’Xperia Z2 è un tablet sottilissimo (6,4 millimetri), leggerissimo (426 grammi) e soprattutto impermeabile. Grazie a una protezione a tenuta IP 58, questo 10 pollici di Sony può rimanere immerso in acqua dolce per un massimo di 30 minuti a 1,5 metri di profondità. Se fare la doccia con il tablet non è fra le vostre priorità, sappiate che l’Xperia Z2 è un tablet che sa farsi valere anche fuori dall’acqua: il display Full HD è estremamente pulito e brillante e anche la CPU (un'unità Snapdragon 801 da 2,3 GHz quad core con 3 giga di RAM) è sempre pronta a tirare fuori gli artigli. Con una batteria un po’ più generosa e un prezzo più abboradabile sarebbe da podio [Per saperne di più].

#8 Samsung Galaxy Tab S (da 499 versione LTE)

Sam

Per compattezza e qualità del display è davvero difficile competere con questo tablet Samsung, disponibile in due versioni da 8.4 e 10.5 pollici. È soprattutto il piccolo di famiglia a ben impressionare: in meno di 300 grammi di peso (298 per la precisione) c’è tutto quello che avete sempre desiderato da un tablet, compreso un schermo Super Amoled da 2560 x 1600 pixel di risoluzione, una fotocamera posteriore da 8 megapixel con funzionalità video Full HD e un lettore di impronte digitali. Ad arricchire l’esperienza Android (qui in versione 4.4 Kit Kat) la consueta interfaccia TouchWiz, qui corredata con un’interessante modalità che permette di lavorare in multitasking splittando lo schermo in due metà [Per saperne di più].

#7 Asus Memo Pad 8 FHD (da 269 euro)

Come suggerisce il nome (FHD sta ovviamente per Full HD) il pezzo forte di questo tablet, disponibile sia in versione da 8 che da 10 pollici, è rappresentato dal display. Guai però a considerarlo semplicemente un dispositivo bello a vedersi. Asus ha lavorato per allargare il concetto di “alta definizione” a tutta la dotazione, come dimostra la scelta di utilizzare un processore Intel Atom (con 2 GB di memoria RAM) e la sapiente opera di personalizzazione dell’interfaccia utente (basata su Android 4.4), una combinazione che garantisce al tablet una fluidità e una reattività degna di un device di classe superiore. Migliorabile la qualità dei materiali e l’assemblaggio di alcuni particolari, ma visto il prezzo (269 euro) sarebbe pretenzioso chiedere di più.

#6 Nvidia Shield Tablet (da 299 euro)

Nvidia

Dato che i tablet vengono utilizzati anche e soprattutto per giocare, perché non farne fin da subito uno strumento per videogamers incalliti? È quello che hanno pensato gli ingegneri Nvidia prima di lanciare questo Shield Tablet, forse il primo vero esperimento (riuscito) di ibrido fra una tavoletta e una console. Nella forma è un normale tablet da 8 pollici, ma una volta collegato al controller (venduto separatamente a 59 euro) si trasforma in un surrogato portatile di una Playstation. Giova a questo proposito l’innesto di un chipeset Nvidia dalle prestazioni “sportive” (Tegra K1) e la presenza di una sezione ad hoc per il gaming (Nvidia Hub) con alcuni titoli già ottimizzati per il tablet. Chi non fosse interessato ai giochi sappia che lo Shield di Nvidia ha altre tre grosse perle nel suo scrigno: un’uscita HDMI per collegare il tablet alla Tv, una penna stilo molto sensibile e soprattutto l’ultima versione di Android (Lollipop) già preinstallata [Per saperne di più].

#5 iPad mini 3 (da 399 euro)

Apple

Fra i nuovi tablet annunciati da Apple nel 2014 c’è anche questo iPad Mini 3, un dispositivo che a dire il vero non aggiunge gran che al precedente modello - l’unica vera differenza sta nel sensore di impronte digitali Touch ID - ma che per compattezza, qualità costruttiva e affidabilità del sistema operativo rimane ancora estremamente allettante. Senza contare che i 100 euro in meno rispetto all’iPad Air 2 rappresentano sempre un buon incentivo per gli utenti parsimoniosi. Vista la mancanza di uno slot di espansione per le schede micor-SD, è consigliabile l’acquisto delle versioni con magiore capacità di meoria (64 o 128 GB) [Per saperne di più].

#4 Amazon Fire HDX 8.9 (da 379 euro)

Amazon

Per il suo top top di gamma Amazon non ha badato a spese, mettendo sul piatto ogni ben di Dio tecnologico: c’è uno schermo da ben 2560 x 1600 pixel di risoluzione, un processore Qualcomm allo stato dell’arte (Snapdragon 805), 2 giga di RAM, una doppia fotocamera (quella principale è da 8 megapixel) e un doppio altoparlante stereo. Il tutto racchiuso in un dispositivo dal design molto piacevole e compatto (il peso complessivo è di 375 grammi). Il sistema operativo, Android 4.4 (KitKat) è stato completamente stravolto da un’interfaccia proprietaria - Amazon Fire OS 4 Sangria - che forse non piacerà ai puristi dell’esperienza Google “stock” ma che ha l’indubbio merito di rendere l’esperienza utente più originale oltre che più vicina ai servizi Amazon. Peccato davvero per la mancanza di uno slot di memoria che obbliga i potenziali acquirenti del Fire HDX 8.9 a scegliere le versioni a maggiore capacità (32 o 64 GB), con un conseguente sovraprezzo.

#3 Nexus 9 (da 389 euro)

Chi sperava in un nuova offerta Google a prezzi popolari (vedi Nexus 7) probabilmente ci sarà rimasto male: a Mountain View questa volta hanno preferito allinearsi alla concorrenza (e in particolare ad Apple), sfornando un tablet che punta ai tecno-addicted più che ai cultori del rapporto qualità-prezzo. Ciò non significa che il nuovo Nexus 9 sia un prodotto che passa inosservato, tutt’altro. HTC, che è poi il vero produttore del dispositivo, ha lavorato in modo certosino per mettere nelle mani degli utenti una serie di risorse da primo della classe, dal display da 2048 x 1536 pixel al chipset Tegra K1 a 64-bit da 2.3 GHz, dalla doppia fotocamera (quella principale è da 8 megapixel) al potentissimo sistema di altoparlanti BoomSound. In più, come da tradizione Nexus, c’è il vantaggio di poter beneficiare della release più aggiornata di Android, nella fattispecie Lollipop [Per saperne di più].

#2 Sony Xperia Z3 Tablet Compact (399 euro)

Sony

Il più fresco fra i tablet marchiati Sony è anche il più interessante: lo Z3 Tablet Compact eredita tutte le migliori qualità dello Z2 (compresa l’impermeabilità) scremandone al tempo stesso i difetti. Il risultato è un device leggero, anzi leggerissimo (260 grammi il responso della bilancia), potente e con un’autonomia dichiarata quasi infinita (13 ore in riproduzione video). Ma il vero valore aggiunto è rappresentato dal sistema PS4 Remote Play che consente a tutti i possessori di Playstation 4 di prolungare l’esperienza di gioco dalla console al tablet.

#1 iPad Air 2 (da 499 euro)

Apple

Non è solo il tablet più sottile del mondo (6,1 millimetri, meno di una matita), ma anche il più performante. Lo dicono i benchmark, lo confermano le nostre prove: l’ultimo aggiornamento operato da Apple ci consegna un prodotto che è ancora e indiscutibilmente il migliore del lotto. Al di là del design, che sembra studiato apposta per sfidare le leggi della fisica, a fare notizia è soprattutto il nuovo processore A8x, un motore che ha potenza da vendere, soprattutto quando il (video)gioco si fa duro. L’aggiunta del sensore di impronte digitali Touch ID sul tasto home non è affare da poco: con un'unica pressione è possibile sbloccare il terminale, autorizzare il download delle applicazioni e, in futuro, abilitare i pagamenti basati su Apple Pay [Per saperne di più].

Ti potrebbe piacere anche

I più letti