BTS - BE global press conference Panorama (Courtesy of Big Hit Entertainment) *traduzione a fondo dell'articolo
Musica

Tutto quello che dovete sapere sul comeback dei BTS

Con il nuovo album BE i sette ragazzi sud coreani hanno battuto ogni record posizionandosi con ogni traccia nelle classifiche delle canzoni più ascoltate del momento

«Un giorno il mondo si è fermato/ senza avvisare/ la primavera non sapeva di dover aspettare/ ed è arrivata senza un minuto di ritardo/ strade senza orme/ sono sdraiato qui/ caduto a terra/ il tempo va avanti da solo/ senza chiedere scusa»

Inizia così la traccia che segna il ritorno con un nuovo album dei BTS, il gruppo k-pop coreano che ha stravolto il mondo della musica a livello mondiale. Life goes on, letteralmente «La vita va avanti» è tutt'altro che una canzone triste. È un grido di speranza da parte di sette ventenni che si sono ritrovati, come il resto del mondo, a dover affrontare qualcosa di più grande di noi e a fare i conti con una nuova vita.

C'è qualcosa di più maturo e intimo in questo nuovo album. BE è il primo album prodotto completamente dai ragazzi che hanno unito le loro abilità e le loro passioni per regalare ai fan di tutto il mondo, gli Army, un prodotto nuovo che apre una nuova era per la band. Non per nulla il Wall Street Journal li ha insigniti di uno dei più grandi riconoscimenti della rivista inserendoli nella lista degli «innovator of the year» per essere stati in grado con la loro musica di unire culture differenti e infrangere record su record.

Il 2020 rimarrà per sempre nella storia come l'anno in cui tutto è cambiato e in cui le frontiere sono state abbattute dal virtuale. Nelle loro case, in pigiama, i BTS mostrano in Life goes on di essere dei ragazzi comuni. Di non avere nulla di diverso dai loro coetanei negli Stati Uniti, in Europa o in Africa. Di sognare un ritorno alla normalità, pur essendo consapevoli che qualcosa sarà per sempre differente.


Ma cosa è successo in queste 48 ore dal lancio di BE?

Conferenza stampa

Iniziamo dalle 3 del mattino, orario italiano, del 20 novembre. Abbiamo partecipato alla conferenza stampa che la Big Hit, l'etichetta dei BTS, ha organizzato per la stampa di tutto il mondo. Per la prima volta l'Italia è stata inclusa in questo evento, un traguardo importante per gli Army del nostro Paese che aspettano con ansia l'arrivo dei sette ragazzi con un concerto tutto italiano. La sorpresa - annunciata poco prima dell'avvio dell'evento - è stata che, per raggiungere un nuovo livello di inclusione, per la prima volta dalla nascita del gruppo, lo streaming dell'evento è stato reso pubblico così da poter essere seguito dagli Army. Un regalo, come si capisce dalle parole di RM, il leader del gruppo che ha salutato i presenti con un semplice «È da così tanto che non ci salutavamo di persona». Assente, come da programma, SUGA, rapper e produttore del gruppo che di recente si è sottoposto a un intervento chirurgico alla spalla.


Courtesy of Big Hit Entertainment


In questo ultimo anno i BTS hanno cancellato decine di tappe del loro tour. Ma non si sono mai fermati. Oltre a singoli e collaborazioni con artisti di ogni genere, i sette golden boys coreani, sono entrati nella storia grazie a due concerti organizzati il streaming, il Bang Bang Con che con i suoi 756.600 utenti connessi da 107 Paesi del mondo è stato paragonato a festival storici come Woodstock, Live Aid, e il Rooftop Concert dei Beatles, e il Map of the Soul ON:E concert che con 993.000 biglietti venduti in 191 nazioni ha infranto il record del Bang Bang Con.

Potete leggere il resoconto della conferenza sul nostro account Twitter





Life Goes On

Dopo solo due ore di sonno, alle 6 del mattino, ecco Life goes on. La prima traccia dell'album è anche il singolo di lancio di BE. La canzone è un perfetto riassunto di questo 2020 con un messaggio di speranza: non ci possiamo fermare, la vita deve andare avanti, e noi ci saremo. Sempre.

Inutile dire che Life goes on è ancora una volta un record. Il video a soli 40 minuti dal debutto su Youtube ha generato oltre 10 milioni di visualizzazioni e 1 milioni di mi piace e in 24 ore ha superato i 67 milioni di views. Ma non solo: la sua premiere con 3.2 milioni di visualizzazioni su Youtube ha battuto il precedente record, detenuto sempre dai BTS con Dynamite, che si era invece fermato a "soli" 3 milioni.

Oggi i BTS hanno condiviso sul loro canale ufficiale una nuova versione del video musicale, chiamata "on my pillow" in cui i sette ragazzi cantano mentre tutti insieme si rilassano a letto nella stanza del loro appartamento. Una versione ancora più intima e che sottolinea ancora una volta la normalità della loro vita.


BE

Ci siamo presi 48 ore prima di scrivere di BE. L'album è senza dubbio il più delicato e personale mai realizzato dai BTS. Impossibile identificare una traccia preferita. Lo streaming continua in loop e ogni volta un dettaglio nuovo conquista e stravolge la lista dei nostri preferiti. Quel che è certo è che secondo i dati diffusi dalla Hanteo chart, la classifica discografica coreana, l'album ha già venduto, in prevendita, oltre 2 milioni di copie. Ma non solo. Tutte le canzoni dell'album sono presenti nelle classifiche mondiali delle più ascoltate negli ultimi giorni.



La diretta su V-LIVE

L'ultimo appuntamento per il lancio di BE è stata una diretta su V Live in cui i sei ragazzi e un cartonato di Yoongi sullo sfondo hanno raccontato e commentato con gli Army il lancio del nuovo album.



A grande sorpresa, per tutti, e soprattutto per i sei Bangtan in diretta, l'arrivo di un videomessaggio di SUGA che, chitarra alla mano, rassicura i ragazzi di stare bene e di essere sempre con loro. Tra l'emozione, per i fan e i BTS, a strappare una risata generale ci ha pensato il più giovane del gruppo, Jung Kook, che ha commentato guardando il suo compagno di gruppo «è diventato più paffuto».


Min Yoongi (V Live)

View Slideshow

Traduzione del video

RM: È passato così tanto tempo dall'ultima volta che ci siamo salutati di persona

BTS: Bangtan! Ciao, siamo i BTS


RM: "Dynamite" è stata una canzone adatta alla stagione. Mentre stavamo lavorando durante l'estate abbiamo voluto creare un'allegra canzone disco per scacciare l'umore cattivo, invece di pubblicare una canzone seria e difficile, così abbiamo scelto "Dynamite". "Life goes on" ha uno stile diverso ed è una canzone più profonda. È una canzone potente ma al tempo stesso stiamo dando il nostro messaggio di conforto, dolcemente e con attenzione. Così con questa canzone stiamo cercando di trasmettere gentilmente quella verità che può sembrare ovvia ma che è una costante della vita, ovvero che la vita va avanti in ogni caso utilizzando lo stile dei BTS.


Jung Kook: Non potevamo incontrare i nostri Army e abbiamo cercato di esprimere questo desiderio e la nostra tristezza in merito. Che il video a cui ho lavorato duramente come regista è stato pubblicato come video musicale è fantastico, e penso di aver avuto una grande opportunità. Questa opportunità mi ha fatto capire che desidero girare un video musicale fantastico in futuro, è stato molto bello.


Jimin: L'album racconta di tutte quelle persone che si sono trovate in difficoltà a causa di questa situazione inaspettata. Ma nonostante tutto la vita continua. È questa la storia che volevamo raccontare. Quindi se vogliamo il nostro obiettivo è stato che sarebbe stato bello pubblicare un album intitolato Be (essere) e sperare che questo tirasse su il morale di molte persone.


V: Come ho già detto, questa è la prima volta in cui sono stato responsabile di tutti i visual quindi ero molto nervoso e ansioso. Army mi ha dato un grande aiuto e sentivo un dovere di fare il mio meglio. Riunire le opinioni di tutti i membri, trovare informazioni, chiedere aiuto ad Army mentre stavo cercando dati, creare un pdf per la prima volta e spiegare tutto allo staff dopo aver preparato dei documenti con i riferimenti, tutto questo era nuovo per me, quindi ero molto nervoso. L'album è stato un'opportunità per scoprire che sono portato per cose come questa.


J-Hope: Essendo un team abbiamo sempre sognato di ricevere un premio che riconoscesse il nostro lavoro come gruppo. Quindi il nostro team è andato avanti con questo in testa, come obiettivo e come sogno. Riteniamo sarebbe davvero importante ricevere una nomination (ai Grammys, ndr), sarebbe un momento davvero toccante.


Jin: Per un periodo abbiamo coltivato i nostri sogni guardando altre persone, coloro che ammiravamo. Non abbiamo seguito le orme di nessuno, ma abbiamo scelto di creare la nostra strada. Sono sicuro che altri artisti più giovani di noi faranno un lavoro ancora migliore - ne siamo certi.

True
Ti potrebbe piacere anche

I più letti