Killer Karaoke: Steve-O torna con lo show più scemo del mondo
Killer Karaoke: Steve-O torna con lo show più scemo del mondo

Killer Karaoke: Steve-O torna con lo show più scemo del mondo

Killer Karaoke è un nuovo show televisivo partito questo venerdì 23 novembre su Tru Tv. A presentare è stato chiamato Stephen Gilchrist Glover, che molti di voi conoscono con il nome di Steve-O, ovvero il più pazzo di …Leggi tutto

Killer Karaoke è un nuovo show televisivo partito questo venerdì 23 novembre su Tru Tv. A presentare è stato chiamato Stephen Gilchrist Glover, che molti di voi conoscono con il nome di Steve-O, ovvero il più pazzo di quel gruppo di mattacchioni che rispondono al nome di Jackass. Per chi non conoscesse Steve-O e Jackass, trattasi di uno show che andava in onda su MTV, che ha dato il via a ben tre film, dove della gente giovane si faceva molto male nei modi più stupidi possibili. Steve-O era il più incredibilmente pazzo del gruppo e negli anni lo abbiamo visto fare delle cose rischiose, pazze, schifose, totalmente al di fuori del bene e del male. Questa sua incontrollabile follia non l’ha dimostrata solo sul set, ma anche nella vita reale: problemi di alcolismo, svariate dipendenze da svariate droghe, arresti, risse, periodi passati in ospedali psichiatrici e una relazione con Elisabetta Canalis. La cosa più divertente in assoluto è che quando i due si sono lasciati, Steve-O ha più o meno detto che la ragazza ha uno stile di vita troppo esagerato per quanto riguarda i suoi gusti. No, per dire…

Steve-O-Jackass-nuovo-fidanzato-Elisabetta-Canalis-17-gennaio-2012-4.jpeg

Fatti l'uno per l'altro.

Steve-O nonostante sia fondamentalmente un cretino, personalmente, mi fa molta simpatia. Jackass pur essendo una trasmissione riassumibile (come abbiamo appena fatto) con la frase: “Gente giovane che si fa male”, ha un che di profondamente liberatorio e di cinematografico. Non sono di certo il primo a tirare fuori i collegamenti tra Jackass e la grande tradizione degli stunt e dello slapstick a stelle e strisce, da Buster Keaton a Takeshi Kitano (Mai dire Banzai). Recuperato con le pinze dopo gli ultimi arresti e scandali, Steve-O è stato messo alla conduzione di Killer Karaoke. Come mai? Beh, è presto detto. Killer Karaoke mette sei concorrenti divisi per coppie, l’uno contro l’altro. Tre manche in cui due ragazzi si sfidano in una gara canora durante la quale verranno sottoposti alle peggiori prove fisiche che mente umana possa immaginare. L’importante – ed è la cosa che il presentatore non smette mai di ripetere – è che non importa cosa stia succedendo, ma non devono smettere di cantare. I tre vincitori verranno poi sottoposti a una prova finale e il vincitore si porta a casa un bel gruzzoletto di soldi. Ma veniamo alle prove. Durante la prima puntata, mentre i concorrenti cantavano, sono stati immersi in una piscina di acqua gelata piena di serpenti. Sono stati legati a una sedia mentre gli veniva fatta una dolorosissima ceretta. Sono stati buttati in mezzo a un labirinto di cactus. Ed altre prelibatezze del genere: vi faccio un rapido esempio (non ancora andato in onda e, se guardate bene, con protagonista la versione fatty di Skyler White di Breaking Bad).

Che dire: Killer Karaoke è una delle cose più stupide che abbia mai visto, ma raramente ho riso così tanto di fronte alla televisione nell’ultimo periodo. Comicità spiccioli, immediata, volgare e senza alcuna pretesa. Eppure in alcuni momenti funziona. Certo, un’ora è lunga e immagino che alla terza puntata l’effetto sorpresa sia più o meno del tutto sparito, ma questa prima puntata mi ha messo di buon umore.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti