Dennis Skley
Tecnologia

Come aumentare la velocità del PC (senza bisogno di cambiarlo)

Dall’innesto di una SSD alla pulizia del sistema operativo, cinque consigli per migliorare le prestazioni del computer

Devi arrenderti di fronte all’evidenza. Dopo anni di onorata carriera, il tuo vecchio PC ti ha fatto chiaramente capire di non essere più quello di una volta. Ogni mansione, anche la più banale operazione di routine, rischia di trasformarsi in agonia: i tempi di accensione (e spegnimento) sono interminabili, le applicazioni si impallano ogni due per tre, per non parlare dei video.

Così, da qualche giorno cominci a guardare con sempre più attenzione i volantini dei grandi media-store, alla ricerca dell’offertona "all inclusive" a prezzo stracciato. Ma sei proprio sicuro di aver bisogno di un PC nuovo di pacca? Forse non lo sai ma con pochi accorgimenti, e senza nemmeno spendere follie, il tuo desktop può tornare a nuova vita. Qui ti spieghiamo come fare in 5 semplici passaggi. [Scorri avanti per continuare]

Installa una SSD

Western Digital

Se non te ne fossi ancora reso conto, da qualche anno sul pianeta Terra sono sbarcate le cosiddette memorie allo stato solido (SSD), unità decisamente più veloci degli hard disk tradizionali soprattutto quando si tratta di eseguire le operazioni di sistema. Con una spesa di circa una sessantina di euro puoi portarti a casa una SSD da 120 GB, capacità più che sufficiente per caricare un sistema operativo come Windows. E il tuo vecchio hard disk? Non dovrai disfartene. Potrai , anzi dovrai mantenerlo come disco fisso su cui installare la partizione dei dati.

Aumenta la RAM

A differenza dell’hard disk, la RAM è una sorta di memoria a breve termine che si rivela indispensabile quando si tratta di portare compimento le applicazioni - soprattutto quelle più impegnative - nel minor tempo possibile. Se la RAM si riempie, il processore accederà di continuamente al disco rigido per sostituire i vecchi dati in RAM con nuovi, rallentando il funzionamento del computer. Per evitare che tutto ciò accada puoi acquistare una scheda di memoria SdRAM da 8 GB (al costo di una settantina di euro) o, per non correre rischi, da 16 GB (spesa da 100 a 150 euro).

Migliora il sistema di ventilazione

Le ventole presenti di serie sulle CPU sono certamente un buon deterrente per evitare di fondere il computer ma si rivelano scarsamente efficaci quando si tratta di far lavorare il sistema senza troppi stress. Installando un sistema dedicato di raffreddamento ad aria o, meglio ancora, ad acqua, farai in modo che il tuo computer non entri più in sofferenza ad ogni minima richiesta di sforzo, specie nella stagione calda. I prezzi sono molto variabili, ma con 50 euro si trovano già unità molto efficaci.

Disinstalla i programmi inutili

Se il tuo computer ha perso lo smalto di un tempo è colpa (anche) dei numerosi programmi mai usati che hai caricato sul sistema operativo. Ripulire l'unità principale (C:) ti permetterà di liberare spazio e di alleggerire l’esecuzione dei processi di Windows. Per accelerare le operazioni di pulizia conviene  installare un software ad hoc (come CCleaner) capace di offrire uno spaccato completo dei programmi istallati e di provvedere, all'occorrenza, alla cancellazione permanente dei titoli.

Reinstalla Windows

Charley Gallay @Getty Images

I sistemi operativi sono un po’ come i filtri della lavatrice: dopo un po’ di cicli tendono a intasarsi. Per questo, di tanto in tanto (diciamo una volta ogni 1-2 anni), andrebbero puliti o, meglio ancora, reinstallati. Naturalmente prima di mettere la tua partizione principale in candeggina ricordati di effettuare tutti i backup del caso (dei dati, ma anche delle impostazioni), altrimenti il rimedio sarà peggio del guaio

Ti potrebbe piacere anche

I più letti