Simona Santoni

-

All'età di 62 anni è morta Teresa Ann Savoy, attrice inglese che ha trovato la fortuna in Italia negli anni Settanta. È venuta a mancare a causa di un tumore, il 9 gennaio a Milano, dove viveva.

Bionda e lentigginosa, bellezza affascinante, ha debuttato nel 1974 con Le farò da padre di Alberto Lattuada accanto a Gigi Proietti. La sua parte più importante resta però quella della prostituta Margherita nel dramma storico Salon Kitty (1976) firmato Tinto Brass e ambientato in una casa chiusa. Il regista, che ha debuttato nel cinema impegnato per muoversi poi verso il filone erotico, ha voluto Teresa Ann Savoy anche in Io, Caligola (1979), film storico ed erotico fallimentare e travagliatissimo, tanto che Brass litigò con la produzione, fu estromesso dal montaggio e sconfessò la sua stessa opera.

Teresa Ann Savoy ha partecipato anche a Vizi privati, pubbliche virtù (1975) dell'ungherese Miklós Jancsó, in Italia passato per diverse traversie, accusato di oscenità. L'abbiamo vista accanto a Stefania Sandrelli in La disubbidienza (1981) di Aldo Lado.

Nel 1986 si è chiusa la sua carriera con D'Annunzio di Sergio Nasca. Nel 2000 la sua ultima apparizione sul grande schermo ne La Fabbrica del Vapore di Ettore Pascucci.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tinto Brass: l'intervista

Dal lato B di Serena Grandi ai pudori di Stefania Sandrelli, dalle telefonate spinte di Fellini ai privé di Parigi... A 80 anni compiuti, e dopo la malattia che ne limita i movimenti, il regista si racconta (con pochi veli)

Attori e registi che ci hanno lasciato nel 2016

Dall'incidente ad Anton Yelchin alla scomparsa di Bud Spencer e Anna Marchesini al doppio lutto di Carrie Fisher e sua madre

Commenti