Perché la sanatoria non cambierà l'inferno dello sfruttamento
Un bracciante africano raccoglie ciliegie a Bisceglie, in Puglia, il 16 maggio 2020 (Getty Images).
True
Perché la sanatoria non cambierà l'inferno dello sfruttamento
Lavoro

Perché la sanatoria non cambierà l'inferno dello sfruttamento

Il decreto Rilancio offrirà ai migranti qualche mese da regolari. Ma non li terrà lontani dai caporali, che avranno un'arma in più. In caso di controlli, i braccianti non risulteranno irregolari, ma con permesso di soggiorno temporaneo.

Giorgio De Chirico: in viaggio nel '900
Costume

Giorgio De Chirico: in viaggio nel '900

Dai manichini, presenze inquiete delle opere nella sua prima stagione metafisica, agli autoritratti, alle citazioni di maestri del passato – Michelangelo, Lotto, Velazquéz. E poi il dialogo con la modernità fino alla pop art. il lungo, articolato percorso del pittore ne dimostra la grandezza.
True
ARTICOLI PREMIUM

Cugini di campagna: «L’anima nostra va a Sanremo»

La voce in falsetto nata nel coro delle voci bianche della Cappella Sistina, l’incontro con Boncompagni e Arbore, la sigla di Alto gradimento che li ha resi celebri, i 5 mila concerti, i milioni di dischi venduti e la «lite» con i Måneskin, rei di avergli copiato il look. La band fondata nel 1970 racconta a Panorama 50 anni di aneddoti, alla vigilia della partecipazione, per la prima volta, al Festival della canzone.

True